3 giugno 2020

Gli asintomatici non sono contagiosi! Lo studio cinese.

Coronavirus: Gli asintomatici non contagiano! Lo studio cinese.

Gli asintomatici con coronavirus covid-19 NON contagiano, ma in Italia ci si ostina a negare le evidenze scientifiche. Perché???


Un nuovo studio effettuato in Cina da famosi ricercatori affermerebbe che gli asintomatici con coronavirus, non contagerebbero o avrebbero scarsa carica virale, questo quindi appare come un grosso guaio per quelli del comitato scientifico italiano che sono consiglieri del governo dove troviamo addirittura persone coinvolte nell'immissione di vaccini obbligatori o membri dell'illegale Patto Trasversale per la Scienzah, o per la mafia medica?

Guai in vista per queste associazioni, o se ne usciranno semplicemente con qualche articolino atto a smentire chiare evidenze scritto dai soliti noti della disinformazione che si spacciano per antibufale, quando invece le bufale le creano?

Staremo a vedere.. perché se la magistratura interviene credo che gli arresti in Italia tra medici e politici sarebbero veramente in tanti.. 

Ricordo che il famoso medico dello Spallanzani di Roma, un certo Francesco Vaia, anni fa, fu tratto in arresto per una truffa alle ASL per 82 milioni di euro, e quell'ospedale, lo Spallanzani, è quello dove si è fatta la fitogenesi del virus affermando che sia quello cinese, passando poi la palla al Sacco di Milano, a un certo Galli, per poi poter diffondere queste informazioni agli altri stati membri dell'Ue, da un certo Ricciardi.. conosciuto molto bene in Italia per aver immesso altri 4 vaccini obbligatori, per i suoi conflitti di interesse, e per le sue dimissioni da presidente dell'ISS. 

Il Vaia Francesco in queste ore è impegnato con i vari complici dei giornali (pennivendoli prezzolati) a rilasciare interviste da panico affermando senza vergogna che il virus non sia scomparso, ma che si sia nascosto.. quando è risaputo che i coronavirus mutano o scompaiono completamente in estate... 
Si tenta quindi di nascondere assolutamente la parola "mutazione"  con altre parole più convenienti all'attuale teatrino messo su da questi esponenti...

Se queste non sono già delle prove della loro colpevolezza e della loro malafede, non saprei, ma il semplice fatto di continuare a dire che il virus c'è perché vi sono molti asintomatici, mi sembra una bugia colossale! 
Ma primo perché siamo stati tutti chiusi in casa, e secondo, asintomatico vuol dire che una persona è malata ma non ha sintomi (già la cosa è molto strana di suo) ma questi asintomatici, non guarirebbero mai? Guarisce chi mostra serie patologie, e non guarisce chi non le mostra? 
Mi sembra che ci sia una fine pari per entrambi, non è forse lo stesso virus? 
E credo che questi dottivendoli debbano mettere la parola fine anche ai loro business, perché cadono veramente tanto nel ridicolo loro, e i pennivendoli prezzolati aziendali che li seguono e sostengono a spada tratta per ovvi interessi.

La ricerca la potete ottenere in questo link,

l'avevo già tradotta.. questo voleva essere un sequel sugli ultimi aggiornamenti dei pennivendoli, e un po una spiegazione sul perché queste persone a mio avviso siano molto disoneste, e appaiano poco credibili. 

Perché uno più uno fa due!
Se gli asintomatici non contagiano, da dove sarebbe arrivato questo virus? 
Ma sopratutto, perché ci hanno chiusi in casa affamandoci e fermando la produttività italiana??? Pandemic Bond? Raccolte fondi? Coronabond? Aiuti dal Mes? Aiuti dalla banca mondiale e dalla banca europea!? 
Queste cose le denunciamo nelle pagine Facebook da Gennaio!!! 

Vi lascio anche questa simpatica foto satirica che va a semplificare umoristicamente quello che ho scritto sopra.

Nella foto Francesco Vaia (Spallanzani Roma) e Walter Ricciardi consigliere per le relazioni dell'Italia con gli organismi sanitari internazionali


Condividete questo articolo/inchiesta se vi sembra interessante e utile. 
Noi siamo ancora bloccati da Facebook, e ognuno di voi potrebbe fare la differenza. 

https://www.vivereinmodonaturale.com/2020/06/coronavirus-gli-asintomatici-non-contagiano-lo-studio-cinese.html
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti;

Il coronavirus in Italia for dummies.

Nella foto Bertoldo (Francesco Vaia) Bertoldino (Walter Ricciardi) e manca però
Cacasenno (Roberto Burioni)


Un modo semplicistico per spiegare la vicenda coronavirus con una foto satirica.


Il piano messo in atto in Italia per far credere che vi sia il coronavirus cinese.. 

Gli asintomatici non contagiano, da dove sarebbe arrivato? 
Tramite i pennivendoli complici ci fanno sapere che il virus sta perdendo la sua forza, (per non dirci chiaramente che è mutato)
Sempre tramite i pennivendoli ci dicono "attenti alla seconda ondata" Il caldo forse non ci salverà??? Hanno la bacchetta magica? 
Dalle loro previsioni non mi sembra proprio, anche perché tutti i coronavirus sono sempre andati via, e come comunica il ricercatore inglese Adrian Hill dell'università di Oxford, il virus sta scomparendo.
Perché i dottivendoli tengono a dire che il virus non è mutato? 
Se la gente guarisce e non si infetta più invece è chiaro che sia mutato. :-)
"I coronavirus scomparvero addirittura con l'asiatica e con la peste spagnola".
Ma il super comitato scientifico del patto trasversale per la mafia medica pensate che non la sappia più lunga? Per un loro tornaconto però. :-)

Stanno allestendo anche i treni covid? Ci devono terrorizzare! 
Le 10 strategie per il controllo sociale di Noam Chomsky le hanno usate tutte! Tutte! 
E state attenti ai vostri figli a settembre, perché con una scusa ve li possono anche levare creando un'altra Bibbiano questi viscidi! 

I pedopediatri vogliono persino speculare sul covid cercando di far vaccinare forzatamente i bambini con il vaccino (pericoloso e inutile) antinfluenzale.. 
fregandosene altamente della ricerca che dichiara che il vaccino antinfluenzale aumenta il rischio del 36% di contrarre il coronavirus.
La campagna per il vaccino antinfluenzale la faranno partire prima! Subito dopo l'estate!
Avete capito questi schifosi? 

La verità è che devono mantenere stretta la corda! Cosi che a settembre dichiarino nuovamente tramite i loro complici dei giornali che sta arrivando di nuovo il virus, cosi nel frattempo si saranno organizzati meglio per metterci nuove catene e nuovi anelli al naso! 
Cercano per pararsi il sedere, addirittura di smontare la ricerca scientifica che che dichiara che gli asintomatici non contagiano tramite il loro nuovo giornalino di punta, quello di Mentana, che ha dentro tutti gli ex disinformatori di regime, che erano infiltrati nei social e in altri giornali online, uno che era dentro FanPage, ed è Juanne Pili, e poi c'è l'altro buono di David Puente (debunker..) ma di cosa non si è ancora capito. Sono convinti di poterci manipolare con l'informazione, che di informazione oggigiorno non ha niente.. solo fake news di regime per il loro tornaconto. SVEGLIA! 




Ecco qua! Nella foto sopra alcuni di loro. Quelli che spalleggiano e difendono a spada tratta i mafiosi della medicina che li foraggiano previa mazzetta Glaxo e company, e lo "stato?" Li asseconda e li protegge, visto che lavorano anche per loro e che li finanzia anch'esso! I partiti politici? Ve li raccomando! 
Le prove, le prove sono evidentissime.. vanno anche a normalizzare il 5G sperimentale come fecero con i vaccini, fra l'altro dopo che le ricerche indipendenti li dichiararono sporchi! Vi lascio qualche link.






E quanti morti dopo etichettati con il termine Sids? Le autopsie che fanno non rivelano niente! 
Quanti bambini morti a causa di problemi respiratori, cercate su google se avete il coraggio! La colpa è di questi. Tutt'ora impuniti. 

Ho divagato, doveva essere qualcosa di più leggero, ma la rabbia verso questi venduti è tanta.. perché loro guadagnano tantissimo ad ogni articolino falso, e la gente invece muore, o nella migliore delle ipotesi, si ammala. 

Condividete se volete. Mi fermo qui, al prossimo articolo. Ciao.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti;

Dott.ssa Silvana De Mari: "Epidemia finita, comincia il regime ed il rischio della sottrazione dei bambini"



Silvana De Mari è laureata in medicina all'Università di Torino, si è specializzata in chirurgia generale ed endoscopia dell'apparato digerente e in psicologia cognitiva. Ha esercitato come chirurgo presso gli ospedali piemontesi San Luigi di Orbassano e Santa Croce di Moncalieri e in Etiopia all'ospedale di Bushulo. Intervento tratto dalla trasmissione Notizie Oggi Lineasera andato in onda venerdì 29 maggio 2020.


macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti;

Coronavirus la più grande truffa politica della storia? ► L’articolo del ‘The Washington Times’


Il Dr. Dan Erickson e il Dr. Artin Massihi (specialisti in medicina d’emergenza), comproprietari dell’Accelerated Urgent Care di Bakersfield, in California, hanno prodotto una serie di video in cui chiedono se sia necessario l’ordine di lockdown con particolare riferimento alla California, interrogandosi sull’affidabilità dei dati prodotti dai modelli predittivi. I video hanno fatto il giro del web e in poche ore hanno raggiunto oltre 5 milioni di visualizzazioni, prima di essere rimossi da YouTube. Il tutto è stato amplificato da Elon Musk che ha rilanciato i contenuti e da Fox News che ha intervistato il Dr. Erickson in prima serata per discutere il suo punto di vista.
Pronta la risposta dell’American College of Emergency Physicians (ACEP) e dell’American Academy of Emergency Medicine (AAEM) che “condannano congiuntamente ed energicamente le opinioni rilasciate dal Dr. Daniel Erickson e dal Dr. Artin Massihi”, attraverso una nota ufficiale.
Abbiamo tradotto e doppiato per voi un articolo del ‘The Washington Times‘, testata giornalistica nata nel 1982 di stampo conservatore (da non confondere con il ‘The Washington Post‘), non nuova a proporre ai suoi lettori punti di vista diversi da quelli mainstream. 
Il Coronavirus è la più grande truffa politica della storia” questo il titolo di un articolo del The Washington Times (28 aprile 2020) della giornalista Cheryl K. Chumley che abbiamo tradotto e doppiato per voi.

The Washington Times: “Il coronavirus è la più grande truffa della storia” ▶️ VIDEO IN ITALIANO

Il testo dell’articolo tradotto ⬇️

Il nuovo coronavirus è reale.
La risposta al coronavirus è stata volutamente esagerata. E con il tempo, questa esagerazione si rivelerà come la truffa politica che è.
Infatti, il COVID-19 sarà considerato una delle più grandi risposte, vergognosamente esagerate, sovrastimate, irrazionalmente gonfiate, e del tutto ingannevolmente viziate per un problema sanitario nella storia americana, una risposta che è stata largamente propagandata da professionisti del settore medico che non hanno alcuna esperienza in materia di economia o di governo.
I fatti sono questi: COVID-19 è una malattia che fa ammalare alcuni, si rivela fatale per altri, soprattutto per gli anziani – e non fa nulla alla stragrande maggioranza delle persone.
Questo è tutto. Questo, in poche parole, è tutto.
O, per dirla con le parole di Dan Erickson e Artin Massihi, medici e co-proprietari della Accelerated Urgent Care a Bakersfield, California: “Facciamo riaprire il paese – e subito”.
“Dobbiamo ancora restare rintanati in casa? La nostra risposta è: decisamente no. Abbiamo bisogno di chiudere le aziende? Decisamente no… [Tutti] i dati mostrano che è ora di porre fine alle restrizioni”, ha detto Erickson in una recente intervista.
Ha ragione. Hanno ragione.
I dati per tenere l’America chiusa e gli americani segregati semplicemente non esistono.
A dire il vero, è discutibile che sia mai esistita una vera ragione a questo.
Gli scienziati che sono stati i fautori più accaniti della chiusura a causa del coronavirus avevano previsto che a marzo in America, sarebbero morte tra 100.000 e 250.000 persone. Hanno basato queste stime sulla modellazione computerizzata. Ma allo stesso tempo, basando quelle stime sulla modellazione computerizzata, hanno riconosciuto che la stessa è imprecisa e tende a sbagliare per eccesso.
“Nella mia esperienza non ho mai visto un modello per le malattie dove si sia verificato lo scenario peggiore”, ha dichiarato il Dr. Anthony Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases e membro della task force per il coronavirus della Casa Bianca del Presidente Donald Trump, durante un’intervista alla CNN a marzo. “I modelli vanno sempre oltre il limite”.
Capito il messaggio di Fauci? I modelli informatici sono imperfetti e imprecisi e sopravvalutano sempre il problema.
Ma da questi dati informatici difettosi e troppo gonfiati sono nate comunque tutte le azioni costituzionalmente discutibili del governo: dall’ordinare la chiusura di attività commerciali alla messa in quarantena dei cittadini americani in casa, finanche al decidere qualche rapido e pietoso ed economicamente doloroso schema di redistribuzione del reddito attraverso la legislazione dei fondi per stimolare l’economia.
Da allora, circa 56.000 persone sono morte in America a causa del coronavirus, o no? Anche in questo caso, i fatti sono inconsistenti.
Il governo ha ordinato settimane fa agli ospedali di smettere di eseguire interventi chirurgici selettivi per far posto al numero previsto di pazienti affetti da coronavirus. E così hanno fatto. E così facendo, hanno tagliato i loro flussi di cassa. Così il Congresso ha approvato una legge che dà agli ospedali miliardi di dollari per curare i pazienti affetti da coronavirus. Conflitto di interessi? Diamine, sì!
I conteggi dei casi di coronavirus, già erronei a causa della modellazione computerizzata, sono stati poi sottoposti ad un’altra elaborazione falsata.
“Mentre aumentano le domande sul processo di segnalazione e sull’accuratezza dei dati, la Pennsylvania rimuove più di 200 decessi dal conteggio ufficiale dei morti per coronavirus”, ha riferito l’Inquirer.
Se a ciò si aggiunge la natura sempre mutevole di un virus che si diffonde per via aerea e per contatto, onestamente, all’improvviso, anche la migliore ipotesi di Fauci, l’esperto, è all’incirca pari a quella di Mario Rossi (Joe Neighbor, nel testo, n.d.r.). È necessario quindi farsi guidare dal buon senso, combinato con la conoscenza dei virus del passato.
Ma i medici esperti hanno rifiutato questo approccio, si sono rifiutati di riconoscere il buon senso, si sono rifiutati di confrontarsi con i virus del passato in qualsiasi modo che non esagerasse l’impatto del coronavirus.
È stato detto agli americani che questo virus era diverso, che era molto più contagioso di qualsiasi altra cosa mai vista o studiata prima; così hanno detto agli americani. E ogni volta che i numeri diminuivano e si dimostravano sbagliati, beh, questo era dovuto al distanziamento sociale, alla quarantena ed alle mascherine che gli americani avevano indossato, per ordine del governo. Questo era stato detto agli americani.
Non ha senso. Semplicemente: non quadra. Semplicemente: non si giustificava, e non giustifica la totale distruzione dei diritti civili.
Ed ora alcuni nella comunità medica, grazie al cielo, cominciano a mettere in luce le evidenti omissioni di logica e di fatto che hanno afflitto questa lotta contro il coronavirus, lotta che si è protratta per troppo tempo, troppo a lungo.
Tra alcune delle osservazioni di Erickson: “Questa è immunologia – microbiologia 101. Questa è la base di ciò che sappiamo da anni: Quando prendi degli esseri umani e dici: “Andate a casa vostra, pulite tutti i mobili, disinfettateli con lisoformio”…, che danni fa tutto ciò al nostro sistema immunitario? … La reclusione in casa abbassa le difese e deprime il sistema immunitario”.
E questo: “Ogni volta che si verifica qualcosa di nuovo nella comunità [medica], si diffonde la paura – io avrei fatto quello che ha fatto il dottor Fauci… inizialmente. … Ma sapete, guardando le teorie e i modelli – che è ciò che queste persone usano – è molto diverso dal modo in cui il virus reale si presenta nelle comunità”.
E questo: “Pensate di essere protetti da COVID quando indossate guanti che trasferiscono malattie ovunque? … Indossiamo mascherine in un ambiente a rischio per proteggerci, ma non le indossiamo sempre. Perché? Perché capiamo la microbiologia. Capiamo l’immunologia. E vogliamo un sistema immunitario forte. Non voglio nascondermi in casa, deprimere il sistema immunitario e poi uscire (indebolito) e contrarre malattie”.
E questo: “Quando scrivo un referto di morte, mi vengono fatte pressioni per aggiungere COVID. Perché? Perché ci vengono fatte pressioni per aggiungere COVID? Forse per aumentare i numeri e farlo sembrare un po’ peggiore di quello che è? Ci stanno facendo pressioni all’interno per aggiungere COVID alla lista diagnostica quando riteniamo invece che non abbia nulla a che fare con l’effettiva causa della morte. La vera causa di morte non è stata il COVID, ma viene riportata come uno dei fattori di malattia. Non li ha uccisi il COVID, li hanno uccisi 25 anni di tabacco”.
Diventa più chiaro così?
Seriamente, America. L’unica ragione per cui siamo è ancora in modalità lockdown è politica.
O i politici hanno troppa paura di fare qualsiasi mossa che potrebbe ritorcersi contro di loro politicamente, oppure stanno usando questo coronavirus per i propri fini politici. Per esempio per approvare leggi sul controllo delle armi, come il governatore della Virginia Ralph Northam. O per alimentare le speranze della propria campagna elettorale sull’attuale economia devastata, come l’ex vicepresidente Joe Biden e tutti quelli che guardano ai democratici.
Ma per il resto dell’America, quell’America laboriosa e amante della libertà, è giunto il momento di mettere un freno a quanto è radicalmente incostituzionale.
“Se hai intenzione di calpestare i diritti costituzionali di qualcuno, è meglio che tu abbia una buona ragione – è meglio che tu abbia una ragione davvero buona, non solo una teoria”, ha detto Erickson. “I dati ci mostrano che è ora di rialzare la testa… quindi, se non la rialziamo, qual è la ragione?
Questa è la domanda chiave.
Con il passare del tempo, la risposta diventerà sempre più evidente. Il coronavirus può essere reale – ma è stato ingannevolmente esagerato, gonfiato. Ora speriamo solo che questa non sia una bufala che si ripete ogni volta che si avvicina la stagione dell’influenza.
Traduzione pro-bono a cura di Arrigo De Angeli/CptHook

L’articolo originale al seguente link ⬇️

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti;