3 febbraio 2015

Onde elettromagnetiche, un pericolo per la salute?

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Tutti hanno almeno un telefono fisso, un cellulare o connessione internet Wireless. Questi dispositivi sono sorgenti di radiazioni, ma nessuno può dire esattamente quanto siano pericolosi per la nostra salute.
Non vi è dubbio che siamo circondati da radiazioni. Anche il nostro corpo è una piccola emettente di corrente elettrico e un trasmettitore di onde elettromagnetiche. Esse derivano da reazioni chimiche necessarie per le funzioni normali del corpo. Un esempio potrebbe essere l'attività elettrica del cuore, che è particolarmente evidente nel elettrocardiogramma o gli impulsi elettrici trasmessi dai nervi al cervello. In realtà, qualsiasi reazione biochimica, dalla digestione all' attività cerebrale dà luogo a particelle cariche.
I campi elettromagnetici creati dagli apparecchi influenzano ugualmente il corpo umano come influenzano qualsiasi materiale costituito da particelle elettricamente cariche. Più specificamente, questi campi possono influenzare la circolazione di correnti a bassa frequenza attraverso il corpo. La forza di questi correnti dipende in larga misura dell'intensità del campo elettromagnetico esterno. Studi condotti negli ultimi anni hanno rivelato numerosi effetti indesiderati dovuti alle radiazioni intorno al corpo umano. E ' noto che la normale luce visibile, emessa dal sole o le onde emesse dalla telefonia fissa non costituiscono un grande rischio mentre i campi emessi delle antenne radio, delle reti Wireless o dei telefoni cellulari rappresentano un rischio per la salute se si resta troppo a lungo in loro presenza. Non è ancora chiaramente dimostrato la nocività a lungo termine delle radiazioni emesse da questi ultimi, quanto tempo le radiazioni ionizzanti (con lunghezze d' onda inferiori a 100 nm) trasmettono sufficiente energia da ionizzare gli atomi. La spiegazione e' semplice: il corpo umano è costituito da cellule, a loro volta formate da molecole, composte da atomi. Gli atomi sono composti da elettroni. Se gli atomi sono sottoposti a radiazioni con lunghezza d' onda minore (cioè alta frequenza e alta energia), il trasferimento di energia gli elettroni sfuggono dall'atomo. E un atomo privo di elettroni diventa uno ione che è una particella elettricamente carica. (Il processo è un po' più complicato di così, ma questa è l' idea di base). La capacità di ionizzazione di questo tipo di radiazione è quindi dannosa per il corpo: in grandi dosi ha il potere di distruggere le molecole (rompere i legami tra gli atomi) mentre in piccole dosi, provoca mutazioni nella doppia elica del DNA, mutazioni nella replicazione, che portano alla formazione di tumori. Una buona notizia, le radiazioni ionizzanti sono molto rare: raggi ultravioletti, X e gamma.
Per le radiazioni non ionizzanti, l' energia dei fotoni singoli non è sufficiente a strappare gli elettroni dagli atomi, tutto quello che essi possono fare è un effetto di eccitazione, quindi di portare gli elettroni in stati più elevati di energia. Dal punto di vista macroscopico, un aumento di energia significa un aumento della temperatura nel tessuto debolmente vascolarizzato. Quando la radiazione è troppo intensa, si possono verificare anche bruciori locali.
I dispositivi che ognuno ha in casa, come il forno a microonde, telefono, cellulari, radio, TV o internet senza fili, sono importanti fonti di radiazioni. Le loro onde inducono correnti parassite nei tessuti del corpo, con effetti negativi quali l' aggravamento delle malattie cardiovascolari, la debolezza del sistema nervoso, endocrino, immunitario o riproduttivo. Questi effetti dipendono in gran parte della quantità di onde emesse, dalla intensità del campo elettromagnetico e durata di esposizione, ma nessuno può dire con certezza qual'è la loro pericolosità.
La TV o il monitor del computer emettono radiazioni a causa di cannoni elettronici che circondano lo schermo. Questa radiazione, in grande quantità, può causare disturbi agli occhi o cambiamenti metabolici.
I telefoni cellulari emettono una grande quantità di radiazione (in particolare sulla testa) aumentando l' unità di potenza di emissione di radiazione durante la chiamata, per un breve periodo di tempo.
I moderni Mobile Docking, ricevitori fissi e portatili sono emettitori di radiazioni continue. In effetti, la docking station è la fonte più potente di radiazioni, che emette radiazioni quando il telefono è usato o non lo è.
Internet attraverso il cavo emette radiazioni in quantità insignificante, che non sono considerate pericolose mentre la rete Wireless o Bluetooth emettono radiazioni continuamente, anche quando la connessione non è attiva. Ora si fanno sforzi per limitare gli effetti delle radiazioni sugli organismi viventi, come la standardizzazione dell' intensità ammissibile di esposizione ai campi elettromagnetici in tempo di lavoro o a casa.
E ' meglio essere cauti e non portare molto spesso il telefono in tasca, non dormire con lui vicino alla testa e utilizzarlo solo quando ne abbiamo bisogno. Inoltre, è meglio stare alla larga da potenti antenne che trasmettono segnali radio e televisivi ed è meglio non sedersi vicino alla TV o monitor con tubo catodico.
Nel 2008, le divulgazioni di un giornalista rumeno ha causato qualche clamore nei media rumeni e una serie di reazioni a catena. Nell'arco di alcuni mesi, i residenti di un blocco della capitale hanno scoperto ad avere diverse malattie: sono stati diagnosticati 6 casi di persone con leucemia più altri 6 casi di infarto del miocardio e ictus. I residenti hanno fatto la correlazione con il fenomeno delle radiazioni elettromagnetiche emesse dalle antenne GSM postate sul blocco. La situazione era ancora più allarmante, Nicolae Filipas, specialista in diritto, abitante nella struttura, ha cercato di mettere in guardia circa la pericolosità di queste antenne. Ma Filipas non ha mai avuto modo di continuare: è stato une dei morti! Il caso ha generato un certo numero di altre rivelazioni che hanno infiammato il problema dei telefoni cellulari e antenne GSM. "Ho visto tumori sviluppati da persone che hanno ammesso che parlavano cinque o sei ore al giorno con il telefono cellulare", ha detto il professore dottore Vlad Alexandru Ciurea, direttore di neurochirurgia presso Bagdasar Arseni-Hospital e presidente della Società rumena di Neurochirurgia ma senza sostenere una concreta relazione causa-effetto.
Le discussioni intorno al soggetto sono rimaste allo stadio di congetture, non supportate da prove. D' altro canto, le misurazioni dell'Istituto della Sanità Pubblica hanno certificato un livello di radiazioni al di sotto del livello permesso in Romania e in Europa. Quello stesso anno, il ministro della Salute, Eugen Nicolaescu ha detto pubblicamente che "non vi era alcuna preoccupazione sugli effetti dei campi elettromagnetici generati dalle antenne di comunicazione, compresi telefoni cellulari, per la salute". Le correlazioni sembrano facili da farsi ma il caso non è andato molto lontano.
Questo caso non è singolare pero. Recentemente, un giornale in Cluj ha riportato una storia simile verificatasi in due blocchi della città.
Nel 1993, dopo l' installazione di antenne GSM, nella città di Naila, in Germania meridionale, Wolfram König, presidente della Federal Radiation Protection Agency ha deciso di formare una commissione di medici locali per studiare ed individuare il grado di rischio cancro. Uno studio e' stato condotto per dieci anni e sono stati seguiti circa 1.000 pazienti in città. Secondo i sondaggi, la percentuale di nuovi casi di cancro era significativamente più alta tra i cittadini che vivevano in prossimità delle antenne ad una distanza massima di 400 metri, rispetto a coloro che vivono fuori di questa zona. Molto importante: se nei primi cinque anni le differenze di numero di casi tra i due settori non sono state significative, nella seconda metà del periodo analizzato il rischio di sviluppo del cancro ha registrato una maggiore crescita tra i residenti vicini all'antenna. Questo fatto indica fondamentalmente una possibile crescita dell' incidenza di cancro solo dopo l' esposizione a radiazioni per un lungo periodo di tempo. Studi rilevanti, così come centinaia di altri simili ma messi in discussione in un contesto in cui centinaia o migliaia di lavori scientifici dicono il contrario!
Uno degli studi più recenti e di lungo termine, condotto di Interphone Study nel corso degli ultimi dieci anni, tra gli oltre 6.000 pazienti in 13 paesi, dimostra che i tumori e cancro al cervello sono più comuni tra utenti di telefonia mobile. Gli scienziati sono d'accordo, tuttavia, sul fatto che non è possibile del tutto escludere l' esistenza di un rischio. A loro parere, sono necessari ancora ulteriori studi per chiarire il problema. Conformemente all'Organizzazione Mondiale della Sanità, attualmente non vi sono prove scientifiche a confermare che l' esposizione ai campi elettromagnetici a radiofrequenza e bassa frequenza può causare effetti nocivi per la salute se l' esposizione è inferiore al livello previsto dagli standard internazionali ".
La maggior parte degli specialisti, tuttavia, sono d' accordo che le radiazioni non ionizzanti sono in grado di determinare l' aumento della temperatura nei tessuti esposti e l' effetto di riscaldamento è esponenziale con il campo elettromagnetico. Per i telefoni cellulari, l' esposizione a questi campi è espressa dal tasso di assorbimento specifico SAR (Specific Absorption Rate), un parametro che rappresenta l' energia assorbita per unità di massa di tessuto corporeo. Normalmente ogni unità deve fornire le specifiche su questo indicatore. I limiti di esposizione ai campi elettromagnetici a radiofrequenza, stabiliti dall' ICNIRP e l' Unione Europea, è di 0,08 watt per chilogrammo (esposizione del corpo intero) o 2 watt / kg (esposizioni localizzate alla testa e al tronco). Non servono degli studi o misurazioni per osservare il riscaldamento locale del padiglione auricolare, per esempio, quando le chiamate telefoniche durano una o due ore. L' aumento di temperatura è determinata dall'assorbimento di energia che può avere significativi effetti negativi sulla salute, la fatica o anche ictus. Molte ricerche mostrano che tra il 20% e il 60% di energia emessa dai telefoni cellulari viene assorbita dalla testa dell'utente. La percentuale assorbita dipende dal tipo di telefono, il tipo di antenna, e la distanza dalla più vicina stazione di trasmissione. Un rapporto del governo australiano ha ammesso nel 1997 che l' esposizione degli esseri umani a radiazioni radio frequenza è più alta per i telefoni cellulari a causa della modalità di costruzione del telefono, con l'antenna vicina alla testa. " Ci sono prove che le concentrazioni locali di energia può verificarsi con riflessioni interne, dice il rapporto, che certifichi che i telefoni cellulari possono virtualmente riscaldare le strutture cerebrali. Tale radiazione elettromagnetica, aumenta l'intensità di giorno in giorno e va al di là del normale, può avere conseguenze dannose per la nostra salute causando uno stato di nervosismo, difficoltà di concentrazione, mal di testa, insonnia, ridotta capacità di resistenza, perdita di peso e problemi psichiatrici. Tutte queste sono manifestazioni specifiche di uno stato di elettro - stress.
Attraverso alcuni studi epidemiologici e ricerche sperimentali si e' concluso che le onde emesse dei campi elettromagnetici influenzano in modo serio la nostra salute, anche quando sono nei limiti ammessi.
I più sensibili agli effetti termici sono organi e tessuti poco vascolarizzati, che rendono difficile la dissipazione del calore: gli occhi, il fegato, le ghiandole riproduttive, lo stomaco, la vescica, in generale gli organi con elevato contenuto di acqua. Al di là di questi fenomeni, le radiazioni elettromagnetiche non ionizzanti sono in grado di generare una serie di effetti non termici, che colpiscono le cellule del sistema nervoso e dei tessuti. Gli impulsi a bassa frequenza delle radiazioni modificano i livelli di ormoni. Diversi ricercatori sostengono che la lunga esposizione ai campi elettromagnetici abbassa la produzione di melatonina, un ormone che regola il sonno e ha un ruolo importante nel sistema immunitario, oltre a reazioni che comprendono affaticamento, disturbi del sonno, depressione. Il basso livello di melatonina può provocare una maggiore sensibilità immunitaria e la predisposizione al cancro. Un effetto simile è stato osservato dai ricercatori Zabezhinskiy e Anisimov. I due hanno dimostrato che le radiazioni provenienti dai terminali di personal computer riduce i livelli di melatonina notturna e accelera la maturazione sessuale.
Conformemente alla fonte NAZIONALE PROTEZIONE BOARD "/ UK (http://www.hpa.org.uk / radiazione / faq / EMF / index.htm), l' esposizione alle onde onnipresenti, come lo sono i computer, coperte elettriche, radar, TV e altre con tasso di assorbimento simile, provocano gravi conseguenze sulla salute.
I RISULTATI DELLA RICERCA: i più pericolosi sono i campi magnetici ad alta tensione, che vanno dai 50-60 Hz, i sistemi radar a bassa potenza, e le frequenze dei sistemi di comunicazione che hanno un voltaggio molto basso. Di seguito presentiamo le conclusioni derivanti dalla loro ricerca scientifica in cui si indica che l' esposizione alle radiazioni elettromagnetiche non ionizzate sono onnipresenti:
-Il rischio di sviluppare leucemia acuta, con conseguenza la morte, è aumentato del 2, 6 %
- Il cancro del midollo osseo e dei linfociti è del 7% superiore
- La possibilità di ammalarsi di tumore della tiroide, aumenta del 4%.
- Il rischio di contrarre il cancro nei giovani di età 20-30 anni è del 55%.
- Circa il 10-15% dei bambini malati di tumore, sono stati esposti a radiazioni elettromagnetiche emesse dagli apparecchi domestici.
- I bambini che vivono vicino ai trasmettitori ad alta tensione, sono esposti a malattie per il 5% in piu' rispetto ai bambini che non si trovano in questi settori.
- Un gran numero di parti prematuri è dovuto ai raggi emessi delle coperte elettriche e dai letti ad acqua riscaldati elettricamente in inverno.
- Il campo elettromagnetico di 45 Hz con una capacità di 100 mT innesca la rapida formazione di trigliceridi e causa problemi cardiaci.
- Le donne in gravidanza, il cui lavoro si svolge di fronte a monitor TV, partoriranno prima del tempo previsto, rispetto alle donne che non hanno mai lavorato in tali condizioni di lavoro. In questo studio è stato indagato un gruppo di 1593 donne.
- La crescita di depressione clinica e crimini, sembra avere una certa correlazione con l'esposizione alle radiazioni.
- L' influenza delle radiazioni cosmiche e tecniche di segno positivo accelerano il lavoro delle cellule cancerose, aumentano la pressione sanguigna e cresce il rischio di angina mentre l' esposizione a tensioni negative provoca infiammazione, depressione, affaticamento, mancanza di energia e ipofunzione negli organi esposti. Fonte: "National Board Radiological "/ Inghilterra
In conclusione, i luoghi più esposti al rischio per la salute umana, sono il letto e il posto di lavoro, perché sono posti dove si trascorre piu' durante le 24 ore del giorno.
Dal momento che gli effetti non sono direttamente visibili, attiro la vostra attenzione su alcuni di essi:
Sul posto di lavoro: sensazione sgradevole, respirazione difficile, nervosismo, mal di testa, aritmia, oscillazioni di pressione del sangue, la necessità di consumare caffè, sigarette e pillole per tenerci svegli, bisogno di fermare il lavoro per motivi inspiegabili e di guardare altrove, alcune persone più sensibile sperimentano a volte vertigini, perdita della coscienza , vomito frequente ... Vai a lavorare rilassato e ritorni stanco e agitato!
Durante il sonno: il sonno disturbato e interrotto, respiro corto, l'impossibilita di addormentarsi anche se si prova stanchezza, svegliarsi più stanchi di prima di andare a letto, tensioni, disturbi del sistema cardiaco oscillazioni della pressione del sangue, mani e piedi freddi, intorpiditi...Vai a letto stanco e ti svegli più stanco di prima! Fonte: lanaturaticura.com
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti;

Nessun commento:

Posta un commento

☰☰✈Scie chimiche-chemtrail una verità mistificata dalla mafia mercenaria di Stato.☰☰✈
ARTICOLO 21 Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
DISCLAIMER E NOTA SULLA CONSULENZA
L’Autore del blog declina ogni responsabilita’ dall’utilizzo da parte di terzi delle informazioni qui riportate. Scie Chimiche: Informazione Corretta è un blog personale soggetto a verifica di veridicita’ dei contenuti anche se i quali vanno intesi come opinioni personali, che siano condivisibili o meno, ad unica e sola discrezione del lettore. ll presente blog, ovvero diario on line, è curato e redatto per la sola passione dell’autore. Le informazioni, analisi e commenti presenti in queste pagine web non sono da considerare, in nessun caso, un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di prodotti finanziari, né intendono rappresentare in alcun modo sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all’investimento. Il presente blog, pertanto, non ha né in maniera diretta né indiretta, finalità di lucro. Le informazioni contenute in questo blog, sono frutto di analisi e opinioni scientifiche strettamente personali che possono essere modificate in qualsiasi momento senza preavviso. Chiunque effettui operazioni prendendo spunto dal contenuto di questo blog lo fa a proprio rischio e pericolo. Si precisa inoltre che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le immagini pubblicate su questo blog sono state reperite su internet, principalmente tramite ricerca libera con vari motori. Dunque, proprio perchè trovate liberamente sul web, sono state giudicate di pubblico dominio. In ogni caso si precisa che se qualcuno, potendo vantare diritti su immagini qui pubblicate, avesse qualcosa in contrario, può scrivere al nostro indirizzo di posta elettronica sciechimiche@gmail.com per chiedere la rimozione delle stesse, rimozione che nel caso verrà immediatamente effettuata. L’autore del presente blog, nello spirito del web inteso come libertà di espressione, consente la riproduzione parziale o totale dei suoi contenuti, purchè SE NE CITI SEMPRE LA FONTE. Le indicazioni di Analisi Tecnica, Analisi Fondamentale e qualsiasi altra natura, presenti su questo sito, potrebbero essere errate per un qualche motivo non voluto e non rappresentano in alcun modo un invito all’investimento. Chi segue questi consigli lo fa cosciente di tutti i rischi e se ne assume la totale responsabilita’. Inoltre si tiene a sottolineare che questo non è un blog di CONSULENZA in quanto non vengono fornite delle raccomandazioni personalizzate, senza poi dimenticare che è impossibile effettuare delle considerazioni d’investimento personalizzate basate sulle caratteristiche e sul profilo dell’utente/lettore. Si ricorda che una raccomandazione NON è personalizzata (e quindi non si tratta di consulenza) quando viene diffusa al pubblico e viene espressa in modo generico.
NETIQUETTE

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o qualunque altro materiale che possa violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l’utente verrà immediatamente e permanentemente escluso (e il tuo provider verrà informato). L’indirizzo IP di tutti i messaggi vengono registrati per aiutare a rinforzare queste condizioni. L’utente concorda che l’Amministratore di questo Blog ha il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere i topics qualora si ritenga necessario.
Questo è un BLOG e non una TESTATA GIORNALISTICA
«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

12 vaccini obbligatori in un decreto legge ASSASSINO! Condividete questa saliente inchiesta!

Primo piano dell'ultimo post

PRIMA VOLTA A LIVELLO MONDIALE ( 2017 ) GLI SCIENZIATI CHE STUPISCONO IL MONDO !!! DOTT ANTONIETTA GATTI - DOTT. GIUSEPPE VISANI LA LEUCEMIA E' LEGATA ALL'INTOSSICAZIONE DA METALLI PESANTI

Nella foto Antonietta M Gatti Fisico e bioingegnere esperta in nanopatologie. LA DOTT. GATTI ESPRIME IL SUO SOGNO:  "che s...