L’importanza della Vitamina D.


Qual è forse la mossa più importante che puoi fare per avere una salute ottimale naturalmente?
Secondo un nuovo studio, l’integrazione di vitamina D può ridurre il rischio complessivo di morte. Questo rende immediatamente chiara l’importanza della Vitamina D.
I ricercatori presso l’Istituto Europeo di Oncologia di Milano (Italia) e della Società Internazionale per la Ricerca sul Cancro di Lione (Francia), hanno condotto 18 studi che coinvolgono oltre 57.000 persone.
I dati emersi hanno mostrato che le persone che assumevano integratori di vitamina D avevano una più bassa mortalità generale rispetto a quelle che invece non li consumavano.
Inoltre le persone che integravano la vitamina D ne avevano livelli 3,5 volte più elevati nel sangue rispetto a quelli che non la assumevano.
La vitamina D può ridurre la proliferazione cellulare. Questo è importante perché per esempio il sintomo caratteristico del cancro è la proliferazione atipica e anarchica delle cellule. Con questo nuovo dato i ricercatori ritengono che si potrebbe arrivare a nuove scoperte di farmaci per combattere il cancro e altre malattie.
La vitamina D aiuta anche l’assorbimento del calcio per una buona salute delle ossa.
 

Dove trovare la vitamina D

La nostra pelle è in grado di produrre la quantità necessaria di vitamina D con un po’ di esposizione al sole tutti i giorni.
Mentre gli effetti nocivi delle radiazioni solari sono stati ampiamente sottolineati, i vantaggi dell’esposizione al sole per favorire la produzione di Vitamina D sono stati sottovalutati.
Con un’esposizione al sole di 10-15 minuti al giorno, con almeno il 40% della superficie del nostro corpo scoperta, potremmo aumentare i livelli di vitamina D nel sangue e questo è il modo migliore per ottenere l’effetto desiderato.
Il cancro della pelle è causato quando avviene una scottatura da raggi solari. Una breve esposizione al sole è invece in grado di fornire tutti i benefici senza i rischi.
Naturalmente durante i mesi invernali è difficile per chiunque esporsi al sole e c’è una ridotta luminosità (ed è uno dei motivi che aumentano l’incidenza di infezione da virus). Una buona alternativa allora è integrare la Vitamina D separatamente.
Per capire l’importanza della Vitamina D basti pensare che l’esposizione insufficiente alla luce del sole provoca 600.000 morti per cancro ogni anno. I ricercatori del Center for Cancer Research della University of California, San Diego (UCSD), suggeriscono che se i livelli di vitamina D nel sangue fossero superiori nella popolazione mondiale, 600.000 casi di cancro al seno e del colon potrebbero essere evitati.
Oltre al cancro, i ricercatori hanno dimostrato che alti livelli di vitamina D potrebbe prevenire altre malattie che tolgono la vita a 1.000.000 di persone all’anno!
Le malattie su cui la Vitamina D sembra incidere positivamente sono:
  • Problemi cardiaci
  • Cancro
  • Diabete e malattie infiammatorie intestinali
  • Artrite reumatoide
  • Sclerosi Multipla
  • Osteoporosi

Due cose da sapere sulla Vitamina D:
  • L’integrazione di Vitamina D potrebbe causare un sovradosaggio della stessa. Sebbene sia un fatto raro è importante controllare i livelli della Vitamina D nel sangue.
  • Solo la vitamina D3 (colecalciferolo), forma che si trova naturalmente in alimenti come uova, carne, grasso animale, olio di fegato di merluzzo e pesce, è adatta per gli integratori alimentariNon utilizzare la vitamina D2 che ha una valenza molto inferiore.

Quali sono i livelli ottimali di vitamina D?

I livelli ottimali di vitamina D sono contenuti in un range di 60-100 ng / ml. E’ possibile scoprire quali siano i tuoi livelli di Vitamina D chiedendo al tuo medico un esame del sangue chiamato 25 (OH) D.
La questione sull’importanza della vitamina D per la salute è molto interessante. Secondo molti ricercatori è forse il cambiamento più importante che si può fare per migliorare la nostra salute.
Nessuna persona sana diventa improvvisamente malata. Ci vogliono anni e un sacco di “tentativi” per distruggere la propria salute. Si tratta di una progressione graduale e di un aggravamento della salute dato dal discostamento di fattori dal livello normale.
Per ripristinare la salute si dovrebbe percorrere dei passi graduali per tornare ad una condizione di normalità. Questo stato di salute fisica è l’obiettivo.
La buona notizia è che non abbiamo bisogno di molti anni per riportare il nostro corpo all’equilibrio. Pochi mesi di solito sono sufficienti.
Alla vostra salute!
_____________________________________________________
Fonti:
Archives of Internal Medicine 10 settembre 2007, 167:1730-1737
Forbes.com 10 settembre 2007
New-Evidence – Sunshine-FA-Slash-Your-Cancer-Risk
Nutrition Reviews Volume 65 agosto 2007, Supplemento 1, pp 91-95 (5) (necessaria la registrazione)
The Journal of Steroid Biochemistry and Molecular Biology marzo 2007? 103 (03.05) :708-il giorno 11
EurekAlert 21 agosto 2007
www.mercola.com
American Journal of Clinical Nutrition, 85 (6) :1586-91 giugno 2007  http://www.einum.org/it/

Commenti