Inizio fine File Ottenuto il primo batterio cyborg, controllato da un computer. | Scie Chimiche: Informazione Corretta

25 ottobre 2016

Ottenuto il primo batterio cyborg, controllato da un computer.

Che programma ogni fase della sua crescita

Ottenuto il primo batterio 'cyborg', è controllato da un computer (fonte: Colourbox)Ottenuto il primo batterio 'cyborg', è controllato da un computer (fonte: Colourbox)
Ottenuto il primo batterio cyborg. È un organismo vivente la cui crescita è controllata in modo completamente automatico da un computer. Descritto su Nature Communications, il batterio cyborg è stato ottenuto dai ricercatori del Politecnico di Zurigo. In futuro, creature ibride di questo tipo, per metà organismo vivente e per metà macchina, potrebbero essere utilizzate come fabbriche di molecole.
Un batterio che comunica con il computer
I ricercatori hanno creato il batterio cyborg modificando geneticamente l'E. coli, un microrganismo usato frequentemente nei laboratori di tutto il mondo, in modo da percepire la luce rossa e verde, tramite la quale il batterio comunica con il computer. Nel suo Dna sono stati inseriti i geni dei cianobatteri, che permettono a quest'ultimi di regolare il metabolismo in risposta alla luce e di utilizzare l'energia della luce per la fotosintesi. In base a queste modifiche genetiche, quando il computer illumina la coltura E.coli con una luce rossa, i batteri smettono di produrre una sostanza essenziale per la loro crescita, la metionina, e di conseguenza crescono più lentamente. Al contrario, se vengono illuminati con la luce verde, batteri crescono più rapidamente perché viene stimolata la produzione di metionina.
Obiettivo: ottenere fabbriche biotecnologiche di molecole
Per il momento batterio e macchina comunicano solo attraverso due colori, ma ''si potrebbe immaginare un ulteriore sviluppo in cui l'aggiunta di altri colori potrebbe permettere una forma più complessa di controllo'' ha detto Mustafa Khammash, che ha coordinato la ricerca. Così, si potrebbe controllare la produzione di più sostanze contemporaneamente con l'obiettivo di ottenere vere e proprie fabbriche biotecnologiche di molecole nelle quali il tasso di crescita dei batteri e la velocità di produzione delle molecole potrebbero essere perfettamente calibrati. ansa.it

Nessun commento:

Posta un commento

ARTICOLO 21 Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
DISCLAIMER E NOTA SULLA CONSULENZA
L’Autore del blog declina ogni responsabilita’ dall’utilizzo da parte di terzi delle informazioni qui riportate. Scie Chimiche: Informazione Corretta è un blog personale soggetto a verifica di veridicita’ dei contenuti anche se i quali vanno intesi come opinioni personali, che siano condivisibili o meno, ad unica e sola discrezione del lettore. ll presente blog, ovvero diario on line, è curato e redatto per la sola passione dell’autore. Le informazioni, analisi e commenti presenti in queste pagine web non sono da considerare, in nessun caso, un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di prodotti finanziari, né intendono rappresentare in alcun modo sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all’investimento. Il presente blog, pertanto, non ha né in maniera diretta né indiretta, finalità di lucro. Le informazioni contenute in questo blog, sono frutto di analisi e opinioni scientifiche strettamente personali che possono essere modificate in qualsiasi momento senza preavviso. Chiunque effettui operazioni prendendo spunto dal contenuto di questo blog lo fa a proprio rischio e pericolo. Si precisa inoltre che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le immagini pubblicate su questo blog sono state reperite su internet, principalmente tramite ricerca libera con vari motori. Dunque, proprio perchè trovate liberamente sul web, sono state giudicate di pubblico dominio. In ogni caso si precisa che se qualcuno, potendo vantare diritti su immagini qui pubblicate, avesse qualcosa in contrario, può scrivere al nostro indirizzo di posta elettronica sciechimiche@gmail.com per chiedere la rimozione delle stesse, rimozione che nel caso verrà immediatamente effettuata. L’autore del presente blog, nello spirito del web inteso come libertà di espressione, consente la riproduzione parziale o totale dei suoi contenuti, purchè SE NE CITI SEMPRE LA FONTE. Le indicazioni di Analisi Tecnica, Analisi Fondamentale e qualsiasi altra natura, presenti su questo sito, potrebbero essere errate per un qualche motivo non voluto e non rappresentano in alcun modo un invito all’investimento. Chi segue questi consigli lo fa cosciente di tutti i rischi e se ne assume la totale responsabilita’. Inoltre si tiene a sottolineare che questo non è un blog di CONSULENZA in quanto non vengono fornite delle raccomandazioni personalizzate, senza poi dimenticare che è impossibile effettuare delle considerazioni d’investimento personalizzate basate sulle caratteristiche e sul profilo dell’utente/lettore. Si ricorda che una raccomandazione NON è personalizzata (e quindi non si tratta di consulenza) quando viene diffusa al pubblico e viene espressa in modo generico.
NETIQUETTE

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o qualunque altro materiale che possa violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l’utente verrà immediatamente e permanentemente escluso (e il tuo provider verrà informato). L’indirizzo IP di tutti i messaggi vengono registrati per aiutare a rinforzare queste condizioni. L’utente concorda che l’Amministratore di questo Blog ha il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere i topics qualora si ritenga necessario.
Questo è un BLOG e non una TESTATA GIORNALISTICA
«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.