Inizio fine File Pesto di coriandolo per eliminare i metalli pesanti dal corpo. | Scie Chimiche: Informazione Corretta

24 ottobre 2016

Pesto di coriandolo per eliminare i metalli pesanti dal corpo.

pesto di cordiandolo

Se esposto a grandi quantità di metalli pesanti o sostanze tossiche, il nostro corpo può accusare differenti malesseri tra cui: vomito, nausea, aumento della pressione sanguigna, difficoltà respiratorie, debolezza muscolare, diarrea e crampi addominali.

Il pesto di coriandolo può essere una soluzione contro l’avvelenamento da metalli pesanti che è più comune di quanto si pensi. Le sostanze più pericolose per l’uomo sono il mercurio, il cadmio, il piombo, elementi che si accumulano nel nostro organismo senza poter essere espulsi correttamente e che possono provocare anche danni gravi agli organi interni, al sistema nervoso e ai feti nelle donne in gravidanza.
Alcuni di questi elementi, anche a causa di un eccessivo inquinamento, vanno a contaminare tra le altre cose i cibi che mangiamo, l’aria che respiriamo o l’acqua che beviamo.
Il mercurio ad esempio risulta essere in elevate concentrazioni in alcuni tipi di pesci di taglia grande, come i tonni. Questo aumenta notevolmente il rischio di esposizione e di intossicazione.
Esistono però diversi alimenti e piante utili a liberarsi dai metalli pesanti come l’aglio, la curcuma, o ancora l’alga clorella e non dimentichiamoci del coriandolo!
In una lontana ricerca condotta nella primavera del 1995, si è scoperto che l’uso del coriandolo, altrimenti chiamato prezzemolo cinese, poteva aiutare a eliminare i depositi di mercurio presenti in vari organi.
Questa azione, tipica di diversi alimenti e tipica del pesto di coriandolo, si chiama chelazione.
Non solo. Questa erba possiede veramente tante proprietà: aiuta nella digestione, contro la flatulenza, in tutte le problematiche che riguardano l’intestino.

In genere, se ne consiglia l’assunzione in combinazione con l’alga clorella, in modo che le tossine rimosse non vengano riassorbite nel corpo. Il coriandolo, infatti, “smuove” i metalli dal nostro organismo, ma può far anche in modo che una parte vada a invadere il tessuto connettivo.

Un processo che viene chiamato reintossicazione. Per questo, contemporaneamente, è necessario somministrare un agente di assorbimento intestinale delle tossine, come appunto l’alga clorella.
ricette coriandolo
Il coriandolo può essere consumato in diversi modi. Di seguito inseriamo una ricetta per creare un delizioso pesto “disintossicante”. Ricordate, però, che contemporaneamente al pesto si consiglia l’assunzione anche di compresse di alga clorella.
Ecco gli ingredienti che vi serviranno per preparare il pesto di coriandolo:
  • 4 spicchi di aglio
  • 1/3 di tazza di noci del Brasile
  • 1/3 di tazza di semi di girasole
  • 1/3 di tazza di semi di zucca
  • 2 tazze di foglie fresche di coriandolo
  • 2/3 di tazza di olio extravergine di oliva
  • 4 cucchiai di succo di limone
  • 2 cucchiaini di polvere di alga Dulse
  • Sale marino qb
Mettete in un frullatore le foglie di coriandolo e l’olio. Frullate, poi aggiungete l’aglio, i semi, le noci, le alghe e il limone. Frullate di nuovo il composto, fino a quando non avrà assunto la consistenza di una crema. Salate a piacere, frullate di nuovo e conservate in frigo in un contenitore di vetro scuro.

RICETTA ALTERNATIVA del pesto di coriandolo

Una ricetta alternativa del pesto di coriandolo potrebbe essere quella di utilizzare invece questi ingredienti:
  • 1 – 2 spicchi d’aglio
  • pinoli
  • 1 tazza di foglie di coriandolo fresco
  • Peperoncino o pepe in polvere
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1/4 cucchiaino di cumino
  • sale qb
Il procedimento è lo stesso di quello spiegato precedentemente.
Ricordate: meglio non abusare del coriandolo, perché potrebbe creare fastidi renali.
(Foto in evidenza: shecookshecleans; foto interna: wellnourished) ambientebio.it

Nessun commento:

Posta un commento

ARTICOLO 21 Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
DISCLAIMER E NOTA SULLA CONSULENZA
L’Autore del blog declina ogni responsabilita’ dall’utilizzo da parte di terzi delle informazioni qui riportate. Scie Chimiche: Informazione Corretta è un blog personale soggetto a verifica di veridicita’ dei contenuti anche se i quali vanno intesi come opinioni personali, che siano condivisibili o meno, ad unica e sola discrezione del lettore. ll presente blog, ovvero diario on line, è curato e redatto per la sola passione dell’autore. Le informazioni, analisi e commenti presenti in queste pagine web non sono da considerare, in nessun caso, un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di prodotti finanziari, né intendono rappresentare in alcun modo sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all’investimento. Il presente blog, pertanto, non ha né in maniera diretta né indiretta, finalità di lucro. Le informazioni contenute in questo blog, sono frutto di analisi e opinioni scientifiche strettamente personali che possono essere modificate in qualsiasi momento senza preavviso. Chiunque effettui operazioni prendendo spunto dal contenuto di questo blog lo fa a proprio rischio e pericolo. Si precisa inoltre che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le immagini pubblicate su questo blog sono state reperite su internet, principalmente tramite ricerca libera con vari motori. Dunque, proprio perchè trovate liberamente sul web, sono state giudicate di pubblico dominio. In ogni caso si precisa che se qualcuno, potendo vantare diritti su immagini qui pubblicate, avesse qualcosa in contrario, può scrivere al nostro indirizzo di posta elettronica sciechimiche@gmail.com per chiedere la rimozione delle stesse, rimozione che nel caso verrà immediatamente effettuata. L’autore del presente blog, nello spirito del web inteso come libertà di espressione, consente la riproduzione parziale o totale dei suoi contenuti, purchè SE NE CITI SEMPRE LA FONTE. Le indicazioni di Analisi Tecnica, Analisi Fondamentale e qualsiasi altra natura, presenti su questo sito, potrebbero essere errate per un qualche motivo non voluto e non rappresentano in alcun modo un invito all’investimento. Chi segue questi consigli lo fa cosciente di tutti i rischi e se ne assume la totale responsabilita’. Inoltre si tiene a sottolineare che questo non è un blog di CONSULENZA in quanto non vengono fornite delle raccomandazioni personalizzate, senza poi dimenticare che è impossibile effettuare delle considerazioni d’investimento personalizzate basate sulle caratteristiche e sul profilo dell’utente/lettore. Si ricorda che una raccomandazione NON è personalizzata (e quindi non si tratta di consulenza) quando viene diffusa al pubblico e viene espressa in modo generico.
NETIQUETTE

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o qualunque altro materiale che possa violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l’utente verrà immediatamente e permanentemente escluso (e il tuo provider verrà informato). L’indirizzo IP di tutti i messaggi vengono registrati per aiutare a rinforzare queste condizioni. L’utente concorda che l’Amministratore di questo Blog ha il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere i topics qualora si ritenga necessario.
Questo è un BLOG e non una TESTATA GIORNALISTICA
«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.