5 gennaio 2017

Vittime Salva Banche, scaduto il termine per il rimborso forfettario. Codacons: “Elemosina, ora battaglia in tribunale”

Vittime Salva Banche, scaduto il termine per il rimborso forfettario. Codacons: “Elemosina, ora battaglia in tribunale”


Al Fondo interbancario sono arrivate 14mila pratiche. Per gestirle ci vorranno "almeno 6 mesi": fino ad ora ne sono state liquidate solo 2.648, per un ammontare complessivo di 35 milioni di euro. La maggior parte delle liquidazioni sono state inferiori ai 10mila euro. Secondo l'associazione dei consumatori "una larga fetta di obbligazionisti sarà tagliata fuori, pur in presenza di danno identico per tutti"
Scade oggi, 3 gennaio, il termine per presentare la domanda per il rimborso forfettario dell’80% delle obbligazioni subordinate delle quattro banche azzerate con il decreto varato dal governo Renzi nel novembre 2015. Al Fondo interbancario di tutela dei depositi, che gestisce il fondo di solidarietà destinato a indennizzare i risparmiatori delle vecchie Banca EtruriaBanca MarcheCariferrara Carichieti sono state presentate 13.859 pratiche, considerando anche i casi di cointestazioniacquisti multipli o successioni. Al 30 dicembre ne sono state liquidate 2.648, per 35 milioni, altre 6.032 erano già in lavorazione, 600 interrotte o sospese per consentire di integrare la documentazione necessaria e 99 rigettate per mancanza dei requisiti.
Secondo il vice direttore generale del Fondo, Salvatore Paterna, “ci vorrà almeno fino a giugno” per gestire tutte le pratiche perché “siamo partiti con circa 150 liquidazioni a settimana, ora siamo a circa 300 a settimana e non abbiamo grossi margini per aumentare questo ritmo”. E occorre ricordare che la richiesta di rimborso forfettario esclude automaticamente la possibilità di procedere a un arbitrato, procedura per la quale peraltro non è ancora stato varato il decreto attuativo.
Il Codacons parla di “ennesima ingiustizia a danno dei risparmiatori”, perché “solo pochi fortunati riusciranno infatti ad avvalersi degli indennizzi, e una larga fetta di obbligazionisti sarà tagliata fuori, pur in presenza di danno identico per tutti. Si tratta poi di rimborsi elemosina perché a fronte di un danno per i titolari di obbligazioni subordinate delle quattro banche pari a 431 milioni di euro, sono stati finora liquidati appena 35 milioni di euro”. L’associazione per la difesa dei diritti degli utenti e dei consumatori ricorda di aver avviato azioni risarcitorie a cui possono aderire sia gli azionisti sia gli obbligazionisti che non avevano i requisiti per chiedere il rimborso forfettario.
Circa il 90% dei rimborsi versati finora è sotto i 20mila euro. Per quanto riguarda le classi di importo, 1.641 liquidazioni sono inferiori ai 10mila euro, 584 sono comprese tra i 10 e i 20mila, 339 tra i 20 e i 50mila, 60 tra i 50 e i 100mila, 19 tra i 100 e i 200mila e quattro tra i 200 e i 500mila. Solo in un caso il rimborso è stato superiore ai 500mila euro. La maggior parte delle istanze è per obbligazioni azzerate di Banca Etruria (49,82%) e Cariferrara (33,19%). Minori le richieste dagli altri due istituti, entrambi circa con l’8% di pratiche che, ricorda Paterna, sono superiori rispetto ai risparmiatori perché spesso da un’istanza nascono diverse pratiche distinte per le cointestazioni o gli acquisti multipli o più eredi. Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/01/03/vittime-salva-banche-scaduto-il-termine-per-chiedere-rimborso-forfettario-14mila-domande-per-gestirle-almeno-6-mesi/3294163/

Nessun commento:

Posta un commento

☰☰✈Scie chimiche-chemtrail una verità mistificata dalla mafia mercenaria di Stato.☰☰✈
ARTICOLO 21 Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
DISCLAIMER E NOTA SULLA CONSULENZA
L’Autore del blog declina ogni responsabilita’ dall’utilizzo da parte di terzi delle informazioni qui riportate. Scie Chimiche: Informazione Corretta è un blog personale soggetto a verifica di veridicita’ dei contenuti anche se i quali vanno intesi come opinioni personali, che siano condivisibili o meno, ad unica e sola discrezione del lettore. ll presente blog, ovvero diario on line, è curato e redatto per la sola passione dell’autore. Le informazioni, analisi e commenti presenti in queste pagine web non sono da considerare, in nessun caso, un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di prodotti finanziari, né intendono rappresentare in alcun modo sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all’investimento. Il presente blog, pertanto, non ha né in maniera diretta né indiretta, finalità di lucro. Le informazioni contenute in questo blog, sono frutto di analisi e opinioni scientifiche strettamente personali che possono essere modificate in qualsiasi momento senza preavviso. Chiunque effettui operazioni prendendo spunto dal contenuto di questo blog lo fa a proprio rischio e pericolo. Si precisa inoltre che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le immagini pubblicate su questo blog sono state reperite su internet, principalmente tramite ricerca libera con vari motori. Dunque, proprio perchè trovate liberamente sul web, sono state giudicate di pubblico dominio. In ogni caso si precisa che se qualcuno, potendo vantare diritti su immagini qui pubblicate, avesse qualcosa in contrario, può scrivere al nostro indirizzo di posta elettronica sciechimiche@gmail.com per chiedere la rimozione delle stesse, rimozione che nel caso verrà immediatamente effettuata. L’autore del presente blog, nello spirito del web inteso come libertà di espressione, consente la riproduzione parziale o totale dei suoi contenuti, purchè SE NE CITI SEMPRE LA FONTE. Le indicazioni di Analisi Tecnica, Analisi Fondamentale e qualsiasi altra natura, presenti su questo sito, potrebbero essere errate per un qualche motivo non voluto e non rappresentano in alcun modo un invito all’investimento. Chi segue questi consigli lo fa cosciente di tutti i rischi e se ne assume la totale responsabilita’. Inoltre si tiene a sottolineare che questo non è un blog di CONSULENZA in quanto non vengono fornite delle raccomandazioni personalizzate, senza poi dimenticare che è impossibile effettuare delle considerazioni d’investimento personalizzate basate sulle caratteristiche e sul profilo dell’utente/lettore. Si ricorda che una raccomandazione NON è personalizzata (e quindi non si tratta di consulenza) quando viene diffusa al pubblico e viene espressa in modo generico.
NETIQUETTE

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o qualunque altro materiale che possa violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l’utente verrà immediatamente e permanentemente escluso (e il tuo provider verrà informato). L’indirizzo IP di tutti i messaggi vengono registrati per aiutare a rinforzare queste condizioni. L’utente concorda che l’Amministratore di questo Blog ha il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere i topics qualora si ritenga necessario.
Questo è un BLOG e non una TESTATA GIORNALISTICA
«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

BUTAC: CREATORI DI BUFALE, PROPAGANDA UN TANTO AL CHILO?

Butac (famoso sito "anti-bufale") fa dei calcoli ad hoc per bollare come bufala lo studio tedesco svolto dal laboratorio AGBU...