Inizio fine File La mappa mondiale dei campi di emergenza FEMA. | Scie Chimiche: Informazione Corretta

7 marzo 2016

La mappa mondiale dei campi di emergenza FEMA.

LA FEMA E I CAMPI DI EMERGENZA

Tutti lo abbiamo letto o sentito: ci sono campi di concentramento negli Stati Uniti d'America.
L'esistenza di questi campi è stata confermata da entrambe le fonti di notizie, mainstream e alternative.
(leggere anche: I campi di concentramento FEMA negli Stati Uniti)
Perché sono stati costruiti? Perché questo dispiegamento di strade, aeroporti, collegamenti ferroviari? Il filo spinato delle recinzioni è stato rivolto verso l'interno, perché? Bare, celle, inceneritori, che ricordano la Germania nazista, sono tutti presenti in queste strutture FEMA. 
Sono domande che tutti dovrebbero porsi..
Catherine


Gennaio 2012:
La FEMA lancia un appalto per campi di emergenza in grado di ospitare "Cittadini Dislocati"

Una sollecitazione richiede che i campi siano pronti per essere occupati in 72 ore.

L'Agenzia Federale per la Gestione delle Emergenze (FEMA) sta cercando degli appaltatori per costruire dei campi d'emergenza temporanei dentro gli Stati Uniti che possano essere pronti per essere occupati entro 72 ore ed essere usati per ospitare sia coloro che rispondano alle emergenze che "cittadini dislocati".

L'appalto nazionale per campi di "supporto" per coloro che rispondono alle emergenze (Responder Support Camp o RSC) è stato pubblicato sul sito della Federal Business Opportunities chiedendo ad appaltatori di "fornire tutta la supervisione necessaria, con staff professionale, supporto lavorativo, materiali, rifornimenti e equipaggiamento che sono necessari per creare un campo (RSC) all'interno di una aerea impattata da un disastro in 72 euro dopo la notifica"...


Una mappa di probabili campi FEMA

I campi sono primariamente progettati per ospitare coloro che rispondono alle situazioni di emergenza, ma possono anche essere utilizzati per dare riparo a "cittadini dislocati", a cui "saranno date le prime opportunità di impiego all'interno del campo", secondo quanto recita il sollecito del FEMA. I campi saranno capaci di servire fino a 2.000 persone alla volta.

Accanto ai disastri di origine naturale, i campi da 72 ore sono progettati per gestire attacchi terroristici, attività di risposta nazionale delle agenzie federali, eventi nazionali speciali legati alla sicurezza, o "qualunque altra situazione laddove la FEMA o una agenzia operativa attraverso la FEMA abbia bisogno di un campo (RSC)".

I campi sono resi sicuri attraverso delle recinsioni e barricate che serviranno anche a creare delle aree "off limits" a certi occupanti. L'entrata nel campo sarà controllata attraversi un sistema di identificazione attraverso una foto sia per gli occupanti che per i visitatori.

Anche i trattamenti medici, quelli di ristorazione, di docce mobili e di attività di " ricreazione morale e di benessere" sono parte delle richieste fatte agli appaltatori.

I recenti sforzi da parte del FEMA di soddisfare la richiesta di campi di emergenza rappresenta la continuazione da parte del governo federale di una preparazione per emergenze di carattere civile e potenziali disordini sociali.

Lo scorso dicembre (2011), il capo del Dipartimento per la Sicurezza Nazionale Janet Napolitano, ha diretto l'ICE (la squadra per l'immigrazione e le frontiere) a prepararsi per un massiccio afflusso di immigranti negli Stati Uniti, richiamando un piano per gestire l'"ospitalità" e il "processo" di un grande numero di persone.

Nel 2006 una società sussidiaria della Halliburton la Kellog Brown e Root ha contratto un appalto dalla Sicurezza Nazionale per costruire centri di detenzione progettati per gestire un "massiccio afflusso di immigranti negli Stati Uniti", o un rapido sviluppo di "nuovi programmi" non specificati che richiederebbero l'internamento di un grande numero di persone. 

L'anno scorso abbiamo ricevuto di nascosto un promemoria di un impiegato di stato con i dettagli degli sforzi da parte della Kellog Brown e Root di fornire dei servizi richiesti per lo "sviluppo in emergenza" di campi temporanei dislocati in cinque regioni degli Stati Uniti, indicando molti dei campi che adesso sono stati costruiti e pronti pe l'uso. 

La costruzione di nuovi campi di detenzione all'interno degli Stati Uniti ha provocato paure che questi siti possano essere usati anche per internare cittadini americani in seguito ad una emergenza nazionale.

Rex84, l'abbreviazione per Readiness Exercise 1984 (Esercizio di Risposta 1984), era stato stabilito sotto il pretesto di un "esodo in massa" di attraversamento illegale dei confini messicano-americani, la stessa scusa usata nel linguaggio della Kellog Brown e Root per richiedere questi servizi.

Durante le consultazioni Iran-Contra nel 1987 comunque, si era rivelato che si tratta di un programma segreto sviluppato da parte delle agenzie federali per sospendere la Costituzione, dichiarare lalegge marziale, assegnare a dei comandi militari l'intento di prendere il sopravvento sugli stati e governi locali, e detenere un alto numero di cittadini americani determinati dal governo come "minacce per la sicurezza nazionale".

Una norma all'interno dell'Atto di Autorizzazione di Difesa Nazionale ( National Defense Authorization Act), firmato dal presidente Obama per l'ultimo dell'anno 2011, ha dato l'autorità al governo di arrestare e detenere cittadini americani senza nessun processo.


Nessun commento:

Posta un commento

ARTICOLO 21 Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
DISCLAIMER E NOTA SULLA CONSULENZA
L’Autore del blog declina ogni responsabilita’ dall’utilizzo da parte di terzi delle informazioni qui riportate. Scie Chimiche: Informazione Corretta è un blog personale soggetto a verifica di veridicita’ dei contenuti anche se i quali vanno intesi come opinioni personali, che siano condivisibili o meno, ad unica e sola discrezione del lettore. ll presente blog, ovvero diario on line, è curato e redatto per la sola passione dell’autore. Le informazioni, analisi e commenti presenti in queste pagine web non sono da considerare, in nessun caso, un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di prodotti finanziari, né intendono rappresentare in alcun modo sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all’investimento. Il presente blog, pertanto, non ha né in maniera diretta né indiretta, finalità di lucro. Le informazioni contenute in questo blog, sono frutto di analisi e opinioni scientifiche strettamente personali che possono essere modificate in qualsiasi momento senza preavviso. Chiunque effettui operazioni prendendo spunto dal contenuto di questo blog lo fa a proprio rischio e pericolo. Si precisa inoltre che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le immagini pubblicate su questo blog sono state reperite su internet, principalmente tramite ricerca libera con vari motori. Dunque, proprio perchè trovate liberamente sul web, sono state giudicate di pubblico dominio. In ogni caso si precisa che se qualcuno, potendo vantare diritti su immagini qui pubblicate, avesse qualcosa in contrario, può scrivere al nostro indirizzo di posta elettronica sciechimiche@gmail.com per chiedere la rimozione delle stesse, rimozione che nel caso verrà immediatamente effettuata. L’autore del presente blog, nello spirito del web inteso come libertà di espressione, consente la riproduzione parziale o totale dei suoi contenuti, purchè SE NE CITI SEMPRE LA FONTE. Le indicazioni di Analisi Tecnica, Analisi Fondamentale e qualsiasi altra natura, presenti su questo sito, potrebbero essere errate per un qualche motivo non voluto e non rappresentano in alcun modo un invito all’investimento. Chi segue questi consigli lo fa cosciente di tutti i rischi e se ne assume la totale responsabilita’. Inoltre si tiene a sottolineare che questo non è un blog di CONSULENZA in quanto non vengono fornite delle raccomandazioni personalizzate, senza poi dimenticare che è impossibile effettuare delle considerazioni d’investimento personalizzate basate sulle caratteristiche e sul profilo dell’utente/lettore. Si ricorda che una raccomandazione NON è personalizzata (e quindi non si tratta di consulenza) quando viene diffusa al pubblico e viene espressa in modo generico.
NETIQUETTE

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o qualunque altro materiale che possa violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l’utente verrà immediatamente e permanentemente escluso (e il tuo provider verrà informato). L’indirizzo IP di tutti i messaggi vengono registrati per aiutare a rinforzare queste condizioni. L’utente concorda che l’Amministratore di questo Blog ha il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere i topics qualora si ritenga necessario.
Questo è un BLOG e non una TESTATA GIORNALISTICA
«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.