TANKER ENEMY: CERCANO DI ZITTIRE TANKER ENEMY!!!

Il blog Tankerenemy è stato rimosso a questo indirizzo!
ma adesso si vede il sito sul dominio 


Il celebre portale di Rosario Marcianò in queste ore viene attaccato da qualche hacker, cercano di zittire Tanker Enemy il sito più attivo d'Italia nella denuncia delle scie chimiche.


Il sistema sferra attacchi contro i ricercatori indipendenti, infatti da anni si tenta con varie minacce e strategie di chiudere la bocca ai fratelli Marcianò anche  usando in maniera arbitraria lo strumento della giustizia, questo avviene sia in Germania sia in Italia, si prova a chiudere la bocca a chi denuncia la Geoingegneria clandestina e illegale e sempre sulla base di denunce false e pretestuose sporte da alcuni negazionisti che ci capita di vedere poi anche in televisione,come se per negare ricevessero per premio il lavoro più ambito e remunerato di tutti, negazionisti ad esempio come la Silvia Benvivelli scrisse un'articolo vergognoso per negare e screditare all'opinione pubblica le velenose e dannose scie chimiche,l'articolo si intitolava Le “scie chimiche” la leggenda di una bufala nel giornalino mercenario La Stampa (di regime) "signora" che adesso  vediamo nei programmi Rai con un programma tutto suo Risultati immagini per silvia bencivelli programma tve la Simona Giacomin,altra signora che adesso ci tocca vedere a darci le previsioni del tempo in Meteo.it Risultati immagini per simona giacomin non potrò mai dimenticare il suo siparietto con il Simone Angioni del Cicap che il buon Rosario ha ben smascherato con tecniche scientifiche nella modifica del video della trasmissione disinformativa Class Meteo. Ci sono poi i geologi
 i  meteorologi Risultati immagini per loro sanno tutto scie chimiche informazione corretta   certi "dottori" i "giornalisti" e altri squallidi personaggini che hanno le loro buonissime ragioni per negare crimini ambientali messi in atto dai mafiosi di Stato amici dei potenti lobbysti che governano il mondo del denaro sporco, e macchiato col sangue di vittime innocenti.
Lo abbiamo sempre ribadito: la Giustizia con la "G" maiuscola, intesa nella sua mera accezione, non esiste ma, anzi, essa viene usata, nei modi più bizzarri e fantasiosi, per mettere a tacere le voci fuori dal coro. Chi ci segue da tempo saprà che, almeno dal 2005, esiste un gruppo di cosiddetti disinformatori (si autodefiniscono impropriamente "debunkers"), ben coordinati tra loro ed in tutta evidenza finanziati da frange dello Stato, giacchè attuano, 24 ore su 24 le loro azioni di stalking, unite a quasi quotidiane pubblicazioni (sui loro blog, sui forum infiltrati e nei canali video dedicati)per non parlare dei pennivendoli e dottivendoli di regime ufficiali,che ritroviamo costantemente nei giornalini di regime che ci tocca anche pagare giornalmente per essere poi disinformati con operazioni e tecniche linguistiche, calunniose e diffamanti sia in ambito medico che militare. Essi costituiscono, in tutta evidenza, una vera e propria associazione a delinquere. 

In questi anni questi individui hanno cercato in tutti i modi di screditare i principali componenti del Comitato Tanker Enemy ed in special modo chi scrive, dedicandovi decine di blog che sputano odio, veleno e risentimento da tutti i pori e che, nel contempo, usano le più sofisticate tecniche della programmazione neuro-linguistica per convincere chi legge che le loro menzogne sono tutte sacrosante verità. Costoro hanno violato o tentato infinite volte di violare accounts, hanno provocato la chiusura di servizi di hosting video, hanno più volte commesso reato di sostituzione di persona,stalking, hanno compiuto azioni di spionaggio, anche con l'uso di sofisticate apparecchiature elettroniche, hanno pubblicato dati sensibili etc.  

A quanto pare, però, visto che noi siamo ancora qui, tutto questo non è servito e così, nel 2007, chi dirige i giochi ha deciso di attivare alcune cellule dormienti proprio a Sanremo, in modo tale da ottenere due obiettivi: a) controllarci meglio e da vicino; b) usare eventualmente la magistratura locale, che ben sappiamo come talora agisce, per iniziative "legali". Così è accaduto. Adesso  il blog Tankerenemy è stato rimosso a questo indirizzo!
ma adesso si vede il sito sul dominio 
non si per quanto ancora, non molto direi
Di certe cose è vietato parlare, soprattutto in Italia, paese dove è ormai scomparsa anche anche la libertà di scrivere un articolo fuori dal coro su un giornale. La mafia italiana usa sopratutto questa prassi. "Le bandiere non si possono distruggere,ma si possono sporcare". Forza e coraggio a chi lotta e a chi ha la pace nel cuore  vedendo un domani migliore. S.C.Informazione Corretta.

Commenti