28 settembre 2016

"" Gruppi a Delinquere di Stampo Mafioso Targati Cicap.""

In questi gruppi che vanno a delinquere infangando e denigrando persone come Rosario Marcianò, fa parte la migliore corruzione mafiosa italiana, dal fisico del Cicap Angioni, al Meteorologo Pennellatore, al geologo Della Schiava, allo stalker Nigrelli, Task forze Butler e altri facenti parte del Cicap o simpatizzanti di questa disinformazione mercenaria. Troviamo inoltre pennivendoli e dottivendoli come Salvo Di Grazia, Geologi come Della Schiava o altri Meteorologi come Giuliacci Sottocorona etc... Tali personaggi agiscono spesso anche sotto falso nome per poter offendere e minacciare in modo più sicuro Rosario Marcianò e pagine che fanno controinformazione contro parecchi reati ambientali occultati molto spesso dal regime giornalistico di Stato. "La vigliaccheria dei facenti parte di questi gruppi non ha limiti, neanche con le loro vigliacche pagine e i loro sporchi blog di disinformazione che adoperano spesso e volentieri per infangare persone pagine e blog che cercano di dire la verità. Questa mia stessa pagina è copia di un'altra che ci disinformava. <<Nella foto gli assidui frequentatori di certi gruppi di normalizzazione-disinformazione.. fatemi un piacere se potete.. a tempo perso.. segnalate i loro account come "falsi" "COME FANNO LORO CON NOI" e i loro gruppi a delinquere.Per loro è normale.. non sono altro che degli esseri infidi!. Grazie>>.

“Fertility day”: come sviare l’attenzione dai veri problemi.





Il Ministero della salute (?) per il 22 settembre scorso ha organizzato il “Fertility day” (sic) per “richiamare l’attenzione di tutta l’opinione pubblica sul tema della fertilità e della sua protezione”. L’iniziativa, di per sé lodevole, puzza purtroppo di ipocrisia a distanza di un milione di chilometri, come tutte le trovate del sistema per cui vale la solita inversione orwelliana: “La guerra è pace”, “La libertà è schiavitù” etc.

Prescindiamo pure da questo aspetto, ammettendo le buone intenzioni della titolare del dicastero, Signora Beatrice Lorenzin, banditrice della crociata per la fecondità: la questione è reale, visto che la sterilità, sia maschile sia femminile, è in preoccupante aumento da alcuni decenni. Ciò che non convince è l’individuazione delle cause all’origine del problema: si menzionano solo il tabagismo, l’etilismo, le sostanze dopanti e l’obesità. Ora, nessuno nega che quelli elencati sono fattori dannosi per la salute nel suo complesso, ma l’istituzione dimentica – ed è un lapsus molto grave – di additare le radici dell’infertilità che affligge le popolazioni dei paesi occidentali: i campi elettromagnetici, i metalli come l'alluminio, gli inquinanti, in primis gli ftalati ed i pesticidi, gli steroidi anabolizzanti.

Siamo al cospetto della solita schizofrenia che in realtà è doppiezza: da un lato, soprattutto nelle scuole si avviano campagne di sensibilizzazione su un corretto stile di vita e su abitudini alimentari salubri; dall’altro si promuove il letale wi-fi negli istituti, non si indicano i pericoli legati all’uso ed all’abuso di certe tecnologie che non provocano solo sterilità, ma pure vari disturbi ed affezioni, non escluse le neoplasie. Infine non si ricordano i rischi connessi alla consuetudine di consumare bevande in bottiglie di plastica contenente i tossici ftalati che danneggiano il sistema endocrino.

Last, but not least, possiamo dimenticare il mostruoso e quotidiano inquinamento aereo (vedi alla voce geoingegneria clandestina alias scie chimiche-chemtrails)? E’ assodato che la polimerizzazione dei carburanti genera proprio i famigerati ftalati che poi contaminano l’aria, l’acqua, il suolo per immettersi infine nella catena alimentare.

Dunque il “Fertility day” è solo fumo negli occhi, una cortina fumogena per nascondere le vere e più rilevanti cagioni del problema. Invero –Georgia guidestones docent – il fine della feccia mondialista è un drastico sfoltimento della popolazione… e la geoingegneria assassina, in questo come in altri àmbiti, gioca il suo decisivo, funesto ruolo. Articolo di www.tankerenemy.comSito da visitare per i suoi  ricchissimi contenuti di inchiesta.

27 settembre 2016

"ETERE" - il quinto elemento.



Anomalie solari e rinnovata percezione dell'etere.

Articolo ricevuto dall'amico Dott. Roberto Slaviero. 

"Tutti i moti dell'Universo, dal infinitamente piccolo, al infinitamente grande, nascono da un ETERE UNIVERSALE, in perenne moto vorticoso, capace di influenzare sia la materia che gli esseri viventi ed il loro Spirito"

Marco Todeschini (Valsecca di Bg 25.04.1899 – 13.10.1988)


Un genio italiano pressoché sconosciuto ai più, in quanto messo nel "dimenticatoio” negli anni 60-70, dalla cosiddetta scienza con la A maiuscola; scienza dei potenti di regime, di quelli che pensano di possedere la Verità e non accettano di confrontarsi su paradigmi, dogmi e certezze, che magari si potrebbero rivelare non cosi veritieri ...

Ma andiamo con ordine

ETERE

"nella antica Cosmologia greca, il quinto elemento (aria acqua terra fuoco etere), incorruttibile, di cui sono costituiti le sfere ed i corpi celesti, dal cielo della luna, al cielo delle stelle fisse"
da Treccani

"l'Universo non è un oggetto meccanico indipendente da noi osservatori, ma bensì un atto CREATIVO, la cui origine sono i movimenti vorticosi dell'Etere, che si può considerare l'energia fondamentale che permea tutto l'Universo; capace attraverso le vibrazioni da esso prodotte di dare origine anche alle nostre sensazioni, e queste poi, a loro volta, sarebbero in grado di influenzare la Materia stessa"
M.Todeschini

Potrebbe essere questa sostanza impalpabile la Sostanza Originaria, la Madre, di cui parlano molte culture antiche e da cui si origina la VITA?

Il Dr.Todeschini nel corso di centinaia di esperimenti ha dimostrato le sue teorie e ha costruito apparecchiature in grado di confermare le sue scoperte. Tra le altre invenzioni vi è il Motore a Forza Propulsiva Centrifuga; il dispositivo è in grado di generare una forza propulsiva autonoma, orientabile, senza necessita' di trasmissione. Va oltre i principi delle leggi fisiche comunemente accettate.

Il brevetto di tale Motore,che ricorda molto i famosi UFO, cosiddetti "alieni", fu depositato nel 1932 e rilasciato il 17.11.1933 (numero 312496) dall'allora Ministero per le Corporazioni del Regno d'Italia.

Il 2 novembre 1975 all'International Kongres der Ufologes a Wisbaden, gli scienziati presenti sostennero, dopo aver visto gli esperimenti, che tale dispositivo ha le stesse caratteristiche e possibilità di quelli usati per la propulsione degli UFO (Unidentified Flying Object).

Ognuno faccia le sue considerazioni in merito quindi al discorso Ufo-alieni e sappia comunque che gli studi sono andati avanti in un ramo di ricerca detto PNN, ovvero Propulsione Non Newtoniana, che ha sviluppato motori sulle basi delle ricerche di Todeschini.

Magari proprio per questo il "regime” ha posto un velo sopra tale incredibile scienziato e le sue scoperte, che contrastano i paradigmi di Newton ed in parte di Einstein.

Come saprete, da alcuni ricercatori soprattutto "quantistici”, la insuperabilità della velocità della luce, postulata dalla Teoria della Relatività, viene messa in dubbio, e questo potrebbe cambiare completamente la visione del nostro Universo!!

Come diceva un altro grande italiano, il Dr Rol Adolfo Gustavo (Torino 20.06.1903 – 22.09.1994), le leggi della Fisica valgono qui sul pianeta Terra, non sappiamo nulla delle leggi che regolano le stelle e gli infiniti universi galattici.

Interessante ... se sappiamo possedere la "dotta ignoranza” (Nicolaus Cusanus)

Parliamo allora adesso delle ANOMALIE di comportamento della nostra Stella, IL SOLE, anomalie inspiegabili secondo i paradigmi scientifici odierni.

Le anomalie sono tendenzialmente 3:

Anomalia - 1 - il Sole ha una massa nel sistema solare pari a quasi il 99% della massa totale. Una grandezza di misura fisica, chiamata MOMENTO ANGOLARE, esprime i moti di rotazione delle stelle e pianeti e dipende dalla massa, dalla velocità e dalla distanza tra i vari pianeti o sfere.

Ebbene il Sole che possiede il 99% della massa del nostro sistema solare, ha solo l'1% del momento angolare del sistema solare. Ha PERSO cioè il 98% di tale "prerogativa" diciamo e questo contrasta soprattutto con il paradigma, che afferma che il sistema solare nacque da una contrazione di una nebulosa.

Contrazione, che avrebbe dovuto tra l'altro, far ruotare il Sole su se stesso molto più velocemente dei suoi 28 giorni di rotazione attuali.Il fatto viene giustificato dicendo che il Sole ha forse trasferito all'esterno gran parte del suo Momento Angolare, oppure con altre teorie che si "attaccano sugli specchi”.

OK, MA DOVE AVREBBE TRASFERITO IL SUO MOMENTO ANGOLARE?Ad un'altra Stella? E' l'ipotesi su cui indagano i ricercatori del BRI (Binary Research Insitute).

Ovvero stanno cercando un'altra stella nel nostro sistema che giustifichi questa anomalia del momento angolare solare.

Un altra stella che intersechi il nostro sistema, oppure si potrebbe pensare ad un altro grosso pianeta che passa ogni qualche migliaia di anni nel sistema solare, il famigerato pianeta X, tanto declamato negli scritti, o meglio nelle tavolette, lasciatici dalla famosa e progredita civiltà Sumera (4000 a.C.)??

Anomalia - 2 - La Corona solare, ovvero la parte più esterna dell'atmosfera solare ha un CALORE spaventosamente MAGGIORE rispetto alla superficie del Sole, che è, ricordiamoci, una grande sfera di plasma, ovvero di gas ionizzati ad altissime temperature e non ha superficie solida come i pianeti.

Questo contrasta con i principi della Termodinamica,dove il calore procede da un posto più caldo verso un posto più freddo (convezione) e non viceversa. E' come se sulla Terra ci fossero 30 gradi in superficie e a 10 km di altezza, dove volano normalmente gli aerei, invece dei -60 gradi centigradi, vi fossero migliaia di gradi di calore!!!

Ma la Terra non è una Stella giusto!

Ed allora perché la nostra scienza inventa paradigmi e postulati di applicazione universale?

Il 14 ottobre del 2012 l'austriaco Felix Baumgartner si è lanciato da quasi 39 km dalla stratosfera sulla Terra, ricordate? Ho seguito in diretta l'evento e ricordo che a quella altitudine la temperatura segnalata dagli strumenti era di poco sotto lo zero!! Ma come? Non ci hanno detto che tra i pianeti nello spazio profondo c'è il vuoto assoluto e temperature vicino allo zero assoluto Kelvin, ovvero -275 gradi celsius e tutto è immobile!!

Se non c è il vuoto, allora cosa c'è?

Perché la temperatura a 39 km è addirittura più calda rispetto ai 10 km sopra la Terra? Ci stanno nascondendo scomode verità? Non manca molto ... vedrete!!

Tornando al Sole allora; si presume che sul Sole tra la superficie e la sua enorme atmosfera, che si estende per migliaia e migliaia di km, succeda qualcosa di incredibile; ovvero si generino quantità mostruose di energia, sotto forma di calore, milioni e milioni di gradi, che non arrivano però per convezione dalla superficie o dall'interno della nostra stella!! Vi è forse un trasporto attivo di calore o accade qualcosa che contrasta i principi della termodinamica?


Anomalia - 3 - nel Sole l'energia viene prodotta per reazione TERMONUCLEARE, ove atomi di Idrogeno (H) vengono trasformati in Elio (He), con liberazione enorme di energia sotto forma di radiazioni elettromagnetiche che poi raggiungono tutti gli spazi del sistema solare.

Tra questi vi sono anche i raggi X (usati in radiologia per verificare lo stato osseo) ed i raggi GAMMA, che sono i più pericolosi per le cellule umane, in quanto penetrano in profondità.

Ebbene, moltissimi dei raggi gamma che, per postulato, si generano in questa termo-reazione nucleare, NON si trovano da nessuna parte, spariscono nel nulla!! è vero (si presume) che molti vengano assorbiti dalla magnetosfera terrestre che ci protegge : altri ricercatori teorizzano che vengano in parte riassorbiti dal Sole, ma comunque manca molta quantità all'appello.

Sapete come appare il Sole a varie frequenze? Quello che noi vediamo è in frequenze OTTICHE, dei nostri sensi, che vedono una limitatissima banda di onde (ne ho già parlato in altri articoli). In RAGGI X appare solo la Corona Solare!! In RAGGI GAMMA non appare nulla, il Sole è scomparso!!

"Da qui Messere si domina la valle, ciò che si vede è; ma se l imago (immagine) è scarna al vostro occhio, scendiamo a rimirarlo da più in basso e planeremo in un galoppo alato entro il cratere ove gorgoglia il tempo"
Banco del Mutuo Soccorso

Cosa vediamo allora noi umani? Parziali immagini che in altre frequenze si modificano o spariscono. Viviamo in un gigantesco OLOGRAMMA? E tale Ologramma può forse venir modificato o manipolato da persone o civiltà che possiedono uno sviluppo tecnologico maggiore alle nostre comuni limitate conoscenze?

"C è un intimo legame tra il Sole e la Terra. Vi è un Tunnel Spazio-Temporale che unisce all'istante i due cuori del Sole e della Terra e connette i loro Momenti Angolari ... Il partner del Sole è scomparso ed è (diventato) il Cuore del Cristallo al centro della Terra, è il Sole Nero."
Da Cambio di Logica di Giuliana Conforto astrofisica

"Le due spirali di energia magnetica Solare e Terrestre con il loro movimento di senso contrario uno all'altro, producono effetti STROBOSCOPICI, che danno l'illusione che tutto attorno al nostro pianeta si MUOVA, mentre in realtà è TUTTO FERMO ...

I sette colori esistenti nella luce del Sole visibile, sono campi magnetici di RITORNO da altri Sistemi Solari, con i quali il nostro Sole è in Rapporto ...

Il Sole dona a tutta la materia la sua Energia ritmica, ma la vuole nuovamente indietro dopo che è stata utilizzata.

L'energia del campo magnetico terrestre uscendo dalla Terra viene attirata verso il Sole e produce sul Globo solare una MACCHIA dovuta alla sua mancanza di Luminosità; tale energia viene poi riconvertita dal Sole in Energia Luminosa Solare riutilizzabile”
Teoria del ritmo solare Pierluigi Ighina (Milano 23.06.1908 – Imola 2004)

Sono tutti pazzi questi Signori sopracitati, Todeschini, Rol, Ighina non più presenti corporeamente sul pianeta e grandissimi ricercatori del 900 italiano e la vivente astrofisica Conforto? O forse hanno visioni, istinti e percezioni diverse dal conformismo scientifico imperante all'epoca e oggi giorno, che come nelle religioni utilizza dogmi e paradigmi rigidi ed indiscutibili??

Possiamo pensare che forse la nostra stella sia un TRASFORMATORE di altre Energie che arrivano dalla Galassia e che converta tali energie sconosciute in calore per permettere la VITA sul pianeta Terra? O che produca energia non necessariamente attraverso reazioni termonucleari? E che magari sia in contatto ETERICO diretto con la Terra, dove il Creatore ha attivato il seme della Vita?

Il sistema Tolemaico prevedeva la Terra al centro del sistema solare, poiché la Vita è presente sulla Terra e quindi il Sole e gli altri pianeti venivano visti più esterni, poiché l'obiettivo della Creazione era la Vita sulla Terra. Tutta l'opera di creazione aveva questo obbiettivo.

Poi sono arrivati i telescopi e Galileo, Copernico Keplero ed altri e cosi abbiamo visto e calcolato altre soluzioni possibili. Poi però abbiamo scoperto che esistono onde di vibrazioni diverse e che l'occhio umano è estremamente limitato: quindi lo sono anche i telescopi terrestri, a parte quelli che lavorano recentissimamente sui satelliti al di fuori dell'atmosfera terrestre in Infrarosso, Ultravioletto, Raggi x etc e che stanno rivoluzionando il pensiero scientifico consolidato da centinaia di anni.

Possiamo pensare che il Sole sia un PORTALE che comunica con altri sistemi solari? E quante altre domande ...

Se pensate alle anomalie sopra descritte,soprattutto sulla mancata o minima emissione dei Raggi gamma in una reazione termonucleare, tutto si rimette in discussione!!

Possiamo pensare che oltre il 90% del nostro DNA, chiamato dalla scienza dogmatica, "DNA SPAZZATURA", poiché non è implicato nella sintesi proteica e nei messaggeri nucleari ed è quindi considerato INUTILE, sia in realtà la CHIAVE per accedere ad altre percezioni su vibrazioni diverse, utilizzando non la materia grigia (neuroni), ma la materia bianca cerebrale, presente tra l'altro in misura maggiore nel cervello?

E la famosa ghiandola pineale, la piccola pigna "magica” al centro del nostro cervello, considerata fino a pochi decenni fa dalla scienza un inutile retaggio del passato? Andate a leggervi i miei articoli su pineale e Dmt.

Io personalmente sono stufo di dover ascoltare e credere in un tipo di ricerca scientifica che chiede prima ai "padroni” in quale direzione si deve cercare ed anche la verità che si deve poi comunicare: ed inoltre esilia e ridicolizza persone che propongono altre visioni o percezioni.

Cartesio, Aristotele e Platone non credo fossero degli stolti e Newton e Darwin, per fare due nomi, i possessori della Verità assoluta. Forse la Verità assoluta non esiste; esistono sistemi diversi di percepire la realtà e l'osservatore, cioè Noi, partecipa direttamente alla creazione di questa realtà, anche se non lo sa, oppure inconsciamente lo sa ed attraverso le sue scelte (libero arbitrio) crea realtà differenti.

I nostri pensieri ed intuizioni volano attraverso l'Etere universale e si scontrano ed interagiscono con lui, come lui interagisce con noi. Altro che Universo immobile e sfere fisse!! Universo attivo ed in armonioso movimento, che interagisce con le coscienze dei suoi abitanti!!

Del MOTORE PRIMO della Creazione, di CHI muove e produce l'Etere è inutile parlarne, abbiamo la dotta ignoranza; limitiamoci a pensare e valutare le manifestazioni percepibili.

Quindi vi rendete conto che siamo di fronte alla Rivelazione, alla cosiddetta Apocalisse e vedete come i governanti del mondo siano completamente impazziti (scrivo il 22.09.2016) e cerchino di bloccarla. Sanno che sta arrivando la fine dei loro inganni e delle loro bugie, perpetrati per centinaia e centinaia di anni per garantire soldi e potere nelle mani di pochi soggetti.

Non crederete mica che in un anno per colpa dell'uomo, delle sue emissioni di composti del Carbonio, al Polo Nord la temperatura si sia alzata di 30 gradi, mi pare in un mese invernale; oppure che le correnti oceaniche per la prima volta nella storia conosciuta, si stiano mescolando tra emisfero boreale ed astrale con conseguenze imprevedibili e catastrofiche per il clima!!

E' la Terra ed il Sole in connubio, che hanno iniziato la pulizia dagli inganni e dalla incoerenza dei pensieri umani, dai soprusi soprattutto verso i minori ed i poveri, da parte soprattutto di uomini e talune donne che credono solo nella gerarchia di potere "scimmiesco”, senza voler offendere una specie presente sul pianeta.

Pur nei difficili momenti che la popolazione terrestre sta passando, si sente che qualcosa comincia a muoversi, che un nuovo senso di coerenza nei comportamenti e di giustizia morale in molti soggetti sta riemergendo. Ma ricordate che il sistema può cambiare, solo se ognuno di noi avrà il coraggio di dire quello che pensa e sente, a partire dai rapporti familiari, nel lavoro, nella politica, nelle scienze, religioni etc.

Dire: tanto va bene cosi, non è un bel ragionare, è un modo passivo di vivere questa esperienza terrestre!! La libertà di pensiero e di sentimenti e la purezza nei ragionamenti è irrinunciabile per un essere umano, qualsiasi sia il prezzo da pagare!!

E quando una trasformazione avverrà in voi, quando l'Alchimia della Coerenza vi avrà rigenerati, trasformati o trasfigurati in persone più oneste e veritiere verso voi stessi ed il mondo, il mondo cambierà per sempre!!

Cap 21-8

"Ma per i vili e gli increduli, gli abbietti e gli omicidi, gli immorali e i fattucchieri, gli idolatri e tutti i mentitori, è riservato lo stagno ardente di fuoco e di zolfo. è questa la seconda morte"
Apocalisse di Giovanni



Dott. Roberto Slaviero
http://olisticoaltapusteria.com/articolo.php?anomaliesolari tratto da ningizhzidda.blogspot.it

LA NASA AMMETTE LE SCIE CHIMICHE CHE AVVELENANO GLI AMERICANI.

NASA admit to spraying poisonous chemtrails over Americans

26 settembre 2016

"La FDA manipola i media": la protesta dei giornalisti scientifici americani.

"La FDA manipola i media": la protesta dei giornalisti scientifici americani. Charles Seife fa causa all’ente. 

La Food and Drug Administration, l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, avrebbe un brutto vizio, secondo alcuni dei più grandi giornalisti scientifici americani: quello di manipolare le notizie a proprio piacimento. Proprio per questa cattiva abitudine, che porterebbe ad una distorsione dei fatti riportati dalla stampa, Charles Seife, autore e professore di giornalismo alla New York University, ha deciso di farle causa e ha spiegato il suo punto di vista in un articolo per "Scientific American", dal titolo "How FDA manipulates the media", ossia "Come l'FDA manipola i media”.
La FDA adotterebbe una strategia particolare nella diffusione delle informazioni: sarebbe solita contattare, infatti, soltanto un numero ristretto e selezionato di giornalisti, i quali devono aver necessariamente firmato in precedenza un accordo in cui promettono di non contattare a loro volta nessun altro giornale e di non ascoltare o intervistare nessun esperto per una seconda opinione. Il risultato è che le notizie diffuse dai più grandi giornali del mondo appaiono così come l'FDA le ha confezionate, senza un'ulteriore indagine e senza voci indipendenti.
La pratica dell'embargo "ristretto" è stata ufficialmente bandita dall'FDA nel 2011. Ma molti giornalisti hanno notato come, in modo del tutto segreto, l'ente porti avanti questa strategia. "La Food and Drug Administration adotta ancora questa policy dei favoritismi nell'embargo - ha spiegato Seife -. Inoltre non fornisce alcuna indicazione in proposito". "In questa situazione, il giornalista ha le mani legate, e non può essere nient'altro che uno stenografo", ha aggiunto.
Consapevole del potere e dell'impatto che un'informazione proveniente dall'FDA ha sull'opinione comune, il professor Seife è convinto della necessità della sua azione: facendo causa all'ente chiede di venire a conoscenza dei documenti che regolano l'embargo. Soltanto così i giornalisti potranno riuscire a fare il loro dovere: informare, in modo esauriente. Per questo il giornalista Ivan Oransky, che ha approfondito a sua volta la questione, ha fatto un appello ai suoi colleghi: "In quanto giornalisti dobbiamo fare un passo indietro e pensare al perché ci sentiamo in dovere di pubblicare qualcosa rispettando la regola dell'embargo anche quando non abbiamo tutta la storia completa”.

How the FDA Manipulates the Media

The U.S. Food and Drug Administration has been arm-twisting journalists into relinquishing their reportorial independence, our investigation reveals. Other institutions are following suit

NON LASCIATE CHE IL GOVERNO USA ENTRI NEI VOSTRI COMPUTER – FERMIAMO I CAMBIAMENTI ALLA REGOLA 41.

rule41-vpnmentor

25 settembre 2016

La riscrittura orwelliana della storia.


Sono moltissimi i filmati e le foto ufficiali di aerei della seconda guerra mondiale ritratti, mentre non rilasciano alcuna scia di condensa. Questo punto è cruciale, laddove in alcuni ambienti si vuole instillare la convinzione che gli aerei del secondo conflitto mondiale rilasciavano abitualmente contrails. Non esiste, infatti, alcuna enciclopedia cartacea o testo cartaceo di un certo spessore (per i non addetti ai lavori - vedi lo studio Applemann del 1953), pubblicati sino a tutto il 1990 dello scorso secolo, che citi le scie di condensazione. Esse sono un fenomeno talmente raro ed insignificante da non essere nemmeno state ritenute argomento da trattare in testi divulgativi a vari livelli. Ora sappiamo, invece, che, dal 1995 (anno di inizio intensivo delle irrorazioni chimico-biologiche), la N.A.S.A., l'U.S.A.F., i meteorologi allineati, persino i nostri governi e, a seguire, uno stuolo di venduti lacchè che imbrattano il WEB e che organizzano mendaci conferenze, insistono sulla questione delle scie di condensa, addirittura persistenti, inventando di sana pianta parametri a sostegno di una scienza menzognera, utile a nascondere il fenomeno REALE delle chemtrails.

Il C.I.C.A.P. ed i disinformatori attivi sulla Rete (che poi sono gestiti da un'unica longa manus), sbandierano un paio di foto (che a noi, sinceramente, paiono davvero disegni malfatti), con aerei della seconda guerra mondiale in un cielo di scie di "condensa". Strano, visto che le fortezze volanti, per meri motivi strategici, tecnici e tattici, non volavano oltre i 7.000 metri.

Ricordiamo, per chiarezza, che la formazione di contrails è legata a ben precisi (e che devono essere concomitanti) parametri fisici. Questi sono: la quota (superiore agli 8.000 metri), l'umidità relativa (uguale o superiore al 72%), la temperatura (inferiore ai 42° celsius), la pressione atmosferica. E' bene precisare inoltre che, all'aumentare della quota, l'umidità diminuisce considerevolmente ed è per questo motivo che la formazione di scie di condensa è un fenomeno estremamente raro. Infatti, se pure si dovessero incontrare temperature al di sotto dei -42° Celsius, non si avrebbero i parametri idonei di umidità relativa. A puro titolo di esempio, in molti casi, a quote vicine ai 10.000 metri, si raggiungono sovente temperature prossime ai -50° Celsius, ma, per contro, si hanno valori di umidità relativa molto di rado superiori al 15%. I disinformatori, scaltramente, non accennano mai (in realtà se ne guardano bene) a questi parametri e addirittura si riferiscono genericamente a temperature appena sotto lo zero termico, adatte, secondo loro, alla formazione delle scie di condensa.

Simone Angioni (Coordinatore C.I.C.A.P. Lombardia), intervistato daLiliana Boranga, di Radio Base, afferma:

"Uno dei primo problemi con cui si sono cominciati a scontrare i militari che iniziavano a volare con questi aerei per azioni di guerra, qual era: era quello di sfuggire alla contraerea, ma per sfuggire alla contraerea bisognava alzarsi di quota, in modo da poter evitare, no? si fosse avvistati. Il problema è che più questi si alzavano di quota, più dietro di loro compariva una scia, visibilissima anche a chilometri di distanza,soprattutto da terra. Questo avvisava i nemici che gli aerei stavano arrivando, stavano attaccando e quindi ci si poteva preparare con largo anticipo. Quindi lo studio di queste scie bianche è partito sostanzialmente dagli anni venti, no? ed è dagli anni venti che si sa che gli aerei, di qualunque tipo è, compreso i primi caccia a pistoni della seconda guerra mondiale, producono questa scia bianca. Questa scia bianca è composta principalmente da acqua, sostanzialmente, che è il prodotto di scarto della combustione dei combustibili fossili


Intervistatrice:

Ecco, perché alcuni si, alcuni no?


Simone Angioni:

Allora, questo è il discorso principale, cosa succede all'acqua quando esce da un motore? Quando l'acqua esce da un motore ed è molto calda e si trova in un ambiente molto freddo, si raffredda molto velocemente, se la temperatura è sotto lo zero (SIC!), l'acqua oltre a condensare congela in piccoli aghetti di ghiaccio; questi aghetti rimangono in sospensione nell'atmosfera e a seconda delle condizioni possono essere persistenti o non persistenti, le scie di condensa non sono solamente quelle che durano poco, la persistenza non è indice della genuinità o meno della scia di condensa, la scia di condensa può durare tanto, può durare poco a seconda delle condizioni che ci sono in quota, se c'è un forte vento possono assumere forme molto particolari, infatti si vedono delle scie di condensa circolari (SIC!)".

Un turbofan moderno emette gas a temperature superiori ai 750 gradi centigradi. I motori a pistoni non potevano formare le contrails che raramente si possono osservare oggi, viste le quote inferiori agli 8.000 metri (un B-17 carico di bombe non poteva superare i 7.000 metri ed inoltre un bombardamento di precisione era impossibile da quote elevate), le latitudini in cui operavano i velivoli e, soprattutto, le temperature nettamente più basse all'uscita degli scarichi. Oltre tutto, gli aerei di quel tempo non erano pressurizzati, per cui non potevano volare per lunghi, interminabili minuti ad alte quote. Le temperature in cabina arrivavano, infatti, a -30 gradi, per cui tutto ghiacciava, anche la saliva nelle maschere d'ossigeno ed i meccanismi delle mitragliatrici.

Per questo motivo sono davvero sospette le poche foto, molto simili adoleografiche illustrazioni di enciclopedie per adolescenti mostranti B-17 in formazione ad alta quota in un cielo di "contrails". Si tratta indubbiamente di falsi fotografici che immortalano aerei degli anni '40 con scie di condensa, ma non solo! Si afferma che il problema delle contrails proviene addirittura dai velivoli degli anni '20!

Qualcuno si fa ancora abbindolare, lavare il cervello, ma, al giorno d'oggi, la possibilità statistica di formazione delle scie di condensa generate da motori turbofan, è bene precisarlo, è pari al 2,8%, alle nostre latitudini. Perciò, durante il secondo conflitto mondiale, la possibilità che si formassero scie di condensazione a 6000 metri era pari a zero e, laddove tali velivoli passavano a quote superiori, come da testimonianze, foto e filmati da noi ritrovati, non emettevano alcuna contrail. Appare quindi impossibile che esistano istantanee di B-17 operativi a quote idonee alla formazione di pur effimere scie di condensa. Ancora più inverosimili appaiono quindi quattro foto sgranate e confuse che ritraggono le fortezzze volanti immerse in un "mare" di contrails persistenti. Sono le uniche testimonianze iconografiche, badate bene, mostrateci dal C.I.C.A.P. ed accoliti, a fronte di un numero infinito di filmati e foto con aerei che non formano alcun tipo di contrail.

Siamo quindi di fronte ad una pericolosa mistificazione. Assistiamo ad una becera riscrittura della storia dell'aeronautica, in puro stile orwelliano, al fine di adeguare le esigenze degli avvelenatori con le leggi della fisica e che, impunemente, vengono a piacimento modificate da gente senza scrupoli.


Boeing B-17 Flying Fortress

Il B-17 nasce a seguito di una specifica richiesta dell'8 agosto 1935 per opera dell'American Army Air Corps per un bombardiere capace di raggiungere i 400 km/h, con un'autonomia di 3200 km e con una quota operativa di 3000 metri.

La Boeing propose allora il Model 299 che si trovò a competere con il Martin B12 e il Douglas DB1. Il 30 ottobre 1935, durante un volo di valutazione, il modello 299 precipitò, causando la morte dell'equipaggio e l'American Army Air Corps dovette squalificarlo, decretando la vittoria del Douglas DB1. Tuttavia qualche modello 299 venne comunque ordinato «per valutazioni future». Causa dell'incidente era il fatto che, prima del decollo, non erano stati rimossi tutti i blocchi alle superfici di controllo.

Allo scoppio della seconda guerra mondiale, il Douglas DB1 si dimostrò troppo poco potente, mentre il modello 299 ulteriormente sviluppato e rinominato YB17 era molto più potente e poteva volare ad una quota molto maggiore, ma l'American Army Air Corps ne possedeva solo 30. Nel 1941 20 B-17 furono spediti in Gran Bretagna, ma non dimostrarono grandi doti: il primo in volo sul Regno Unito precipitò: durante la prima missione, le mitragliatrici si ghiacciarono e le bombe furono sganciate fuori obiettivo.

Per ovviare a questi problemi i Britannici aumentarono la corazza e l'armamento,riducendo la quota operativa.

A seguito dell'attacco giapponese a Pearl Harbor, la produzione di armamenti negli Stati Uniti crebbe a dismisura e, alla fine della produzione, avvenuta nel 1945, i B-17 prodotti furono 12.726.

Il B-17 fu usato in tutti i teatri operativi della Seconda guerra mondiale. La prima operazione è dell'agosto 1942. In seguito, venne impiegato principalmente per bombardamenti diurni di precisione [a quote vicine ai 4000 metri - n.d.r.] su fabbriche e raffinerie dall'U.S.A.F., mentre la R.A.F. si occupava di quelli notturni.

I B-17 volavano normalmente attorno ai 300 kmh a pieno carico, con tangenza di 6.000-8.000 metri, più spesso attorno ai 7.200-7.800 m. Una volta scarichi, i B-17 possono salire oltre i 10.000 metri oppure accelerare a circa 500 kmh, ma, data l'assenza della pressurizzazione, tali altitudini non potevano essere mantenute per molto tempo. Infatti, oltre alle mitragliatrici, anche la saliva nella maschera d'ossigeno si ghiacciava, per via delle basse temperature.

Il B-17F poteva reagire agli attacchi da tergo con un totale di 7 mitragliatrici di grosso calibro, utilizzabili tra le 2 e le 4, se non addirittura 6 armi in simultanea. Questo spiegava bene perché gli attacchi fossero particolarmente apprezzabili, se sferrati dal settore anteriore, oltretutto con una velocità di 'closing' di quasi 1000 km (300 il bombardiere, 500-600 il caccia). Gli attacchi sui lati o anche da settori 'quasi frontali' erano pure utili, sopratutto perché si poteva evitare di incrociare il bombardiere e di dover manovrare per evitarlo all'ultimo secondo, ma erano anche piuttosto dispersivi come colpi a segno e meno letali nell'insieme. Inoltre il B-17 poteva reagire con un massimo di 5 mtg da 12,7 mm. Ma l'attacco frontale, sferrato con un caccia in volo a 7000 metri di quota, con i comandi meno responsivi per l'atmosfera rarefatta, con il motore in superpotenza per garantire una velocità elevata e con i problemi di manovrabilità e stabilità dati dallo sparare e manovrare a quote e velocità tanto alte, non era affatto facile.

I B17 anteguerra (versioni A, B, C) erano delle leggere macchine volanti che portavano al massimo 2.000 kg di bombe. A partire dalla versione D, il B17 era stato completamente riprogettato ed ora era in grado di trasportare 4.500 kg di bombe con un equipaggio di 13 uomini ed una selva di torrette armate delle .50 che, con il loro munizionamento e le necessarie blindature, avevano richiesto la completa riprogettazione della fusoliera.

Il peso era aumentato in modo drammatico ed ora la "Fortezza" in volo si comportava come un incrociatore, pesante, lento e superdifeso. A 6.000 metri ci arrivava ancora (i motori vennero potenziati dagli originali 1000 ai 1400 CV), ma la velocità era drammaticamente scesa a 370 km/h.

Oltretutto, bombardando da 6.000 metri, si scoprì che si faceva fatica a colpire l'area urbana di una città ed ancor meno un edificio specifico. Tutte le missioni dovettero essere riprogrammate. Le Fortezze dovevano volare solo in formazioni "chiuse" (e quindi la velocità si ridusse ancora); venne aumentato l'armamento di bordo (ed il peso aumentò ancora) e si dovette scendere a 4.000 metri per bombardare con un minimo di precisione.



L'INSIDIA DELLA DISINFORMAZIONE NASCOSTA TRA LE RIGHE
dal testo "La vera storia dell'aviazione"

I piloti statunitensi non si sentivano più al sicuro a 6.000 metri [affermazione mendace: la quota menzionata non è idonea alla formazione di fenomeni di condensazione] e cominciarono ad odiare le "contrails" (scie di condensazione] che a quelle quote le Fortezze lasciavano e che i "crucchi" usavano come "bersaglio" per le loro "ottiche" di tiro della Zeiss (chi conosce il sistema di messa a fuoco "a mezzaluna spezzata" sa come sia facile "collimare" un oggetto dritto come quella di una scia "stampata" nel cielo azzurro). Le Fortezze tornarono a volare a 4.000 metri ed il 190 ebbe pane per i suoi denti.
Boeing B-29 Superfortress

Il Boeing B-29 Superfortress (Boeing Model 341/345) era un bombardiere pesante quadrimotore ad elica, famoso per aver preso parte alla campagna di bombardamento sul Giappone da parte dell'U.S.A.F., durante la Seconda Guerra mondiale, e per aver inaugurato l'era nucleare. Fu anche il più grande e pesante tra gli aerei ad aver prestato servizio operativo nel conflitto.

Nato come bombardiere diurno d'alta quota (tangenza operativa: 6.000-9.000), venne, invece, spesso usato per bombardamenti incendiari notturni a bassa e media quota sul Giappone, nonché per lo sgancio delle due bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki. I due esemplari che operarono il bombardamento atomico erano chiamati Enola Gay e BOCKSCAR.

Il 21 settembre 1942 il primo prototipo decollò con successo, ma il 18 febbraio successivo si schiantò durante un altro test, uccidendo sul colpo l'intero equipaggio e diversi membri del personale a terra. I problemi che si erano presentati nella prima fase dello sviluppo furono esaminati e corretti faticosamente, con un lavoro che permise a quasi 600 ingegneri di eliminare progressivamente circa 10.000 difetti, ma anche in questo modo non fu possibile rendere pienamente operativi i modelli fino al gennaio 1945, anche se le campagne di bombardamento iniziarono già nel giugno 1944.

Nel 1943 la comparsa dei Grumman F6F Hellcat e degli Chance Vought F4U Corsair aveva imposto il predominio statunitense sui cieli. L’anno seguente i bombardieri Boeing B-29 Superfortress cominciarono ad attaccare obiettivi in Giappone. Quando i bombardamenti di precisione da alta quota non diedero i risultati voluti, i B-29 furono inviati in missioni notturne a quota più bassa per compiere raid incendiari simili a quelli sperimentati dalla RAF in Germania.


Un eloquente album fotografico


Fonti:

Wikipedia
Encarta 

Gruppi a Delinquere di Stampo Mafioso Targati Cicap.

In questi gruppi che vanno a delinquere infangando e denigrando persone come Rosario Marcianò, fa parte la migliore corruzione mafiosa italiana, dal fisico del Cicap Angioni, al Meteorologo Pennellatore, al geologo Della Schiava, allo stalker Nigrelli, Task forze Butler e altri facenti parte del Cicap o simpatizzanti di questa disinformazione mercenaria. Troviamo inoltre pennivendoli e dottivendoli come Salvo Di Grazia, Geologi come Della Schiava o altri Meteorologi come Giuliacci Sottocorona etc... Tali personaggi agiscono spesso anche sotto falso falso nome per poter offendere e minacciare in modo più sicuro Rosario Marcianò e pagine che fanno controinformazione contro parecchi reati ambientali occultati molto spesso dal regime giornalistico di Stato. "La vigliaccheria dei facenti parte di questi gruppi non ha limiti, neanche con le loro vigliacche pagine e i loro sporchi blog di disinformazione che adoperano spesso e volentieri per infangare persone pagine e blog che cercano di dire la verità. Questa mia stessa pagina è copia di un'altra che ci disinformava. <<Nella foto gli assidui frequentatori di certi gruppi di normalizzazione-disinformazione.. fatemi un piacere se potete.. a tempo perso.. segnalate i loro account come "falsi" "COME FANNO LORO CON NOI" e i loro gruppi a delinquere.Per loro è normale.. non sono altro che degli esseri infidi!. Grazie>>.

SICILIA - SIRACUSA SOTT'ACQUA,IN ARRIVO UN'ALTRA BOMBA METEO!!!

In rapida risalita in questi minuti una perturbazione dal sud Africa che provochera' eventi estremi nel sud-ovest della Sicilia.Siracusa gia' e' stata duramente colpita nelle ultime 24 ore, la citta' e' letteralmente sott'acqua e nessun media di regime ha ripreso la notizia.





Il C.I.C.A.P. dietro i disinformatori italiani.


Le scie di condensazione secondo Wikipedia Italia, ovvero secondo il C.I.C.A.P.



"[...] La condensa è un fenomeno naturale collegato all’evaporazione dell’acqua presente nell’aria. A temperature elevate, l’aria assorbe il vapore acqueo fino alla saturazione ed aumenta il suo volume. Raffreddandosi, l’aria espelle il vapore che, a contatto con una superficie più fredda, si condensa trasformandosi in gocce d’acqua. [...] Un metro cubo d’aria, ad esempio, può contenere, alla temperatura di zero gradi ed al livello del mare, un massimo di quattro grammi di acqua. Alla temperatura di venti gradi ne contiene quindici".

"[...] L’aria che ci circonda è costituita da una certa quantità di vapore acqueo che si forma a causa dell’evaporazione dell’acqua. L’aria assorbe vapore acqueo, soprattutto a temperature elevate, che ne fa aumentare il suo volume e anche il suo peso specifico. Si ha dunque una “umidità relativa” alta, che sarebbe la percentuale di vapore d’acqua contenuto nell’aria. Raffreddandosi l’aria riprende il suo volume originale ed il vapore in essa contenuto viene espulso; qualora il raffreddamento sia molto rapido, come può esserlo l’impatto contro una superficie più fredda, si condensa trasformandosi in gocce d’acqua [...]".

"[...] La condensa sulla superficie del vetro interno all'abitazione è un fenomeno che avviene ogni qualvolta la temperatura di tale faccia interna del vetro scende sino alla cosiddetta temperatura di rugiada. Tanto maggiore risulta la percentuale dell'umidità relativa dell'aria, tanto più elevata dovrà essere la temperatura superficiale del vetro affinché non si verifichi il fenomeno di condensazione [...]".

Abbiamo riportato alcuni testi che spiegano il fenomeno della condensazione in un contesto che non implica in alcun modo il fenomeno delle scie di condensazione prodotte da aerei. Ciò per evidenziare come il parametro "umidità relativa" sia centrale ed ineludibile nei documenti non corrotti dalla disinformazione. Inoltre, in una delle concise e chiare descrizioni sopra esposte, si evince come l'umidità diminuisca progressivamente in concomitanza con il decremento della temperatura.

Eppure, in questi ultimi mesi, la fisica è cambiata e questo grazie agli "studi" del C.I.C.A.P. e dei suoi "scienziati di livello eccelso". Così ora troviamo, su Wikipedia [ QUI ], alla voce "Scie di condensazione", il seguente squinternato testo:

"Scie di gas di scarico - Dovute al rapido raffreddamento dei gas di scappamento dei motori (sic!), i quali immettono nell'atmosfera, già molto umida [1] (sic!), una quantità di vapore acqueo e nuclei di condensazione sufficienti a provocare il fenomeno (sic!). La temperatura dell'aria più favorevole è quella compresa fra i −25 °C ed i −40 °C (sic!). Esse sono le più persistenti. Ma gli studi (sic!) mostrano come scie di condensazione possono formarsi anche ad umidità relative pari allo 0% (sic!) a patto che la temperatura sia sufficientemente bassa".

Nel lemma non viene considerato (volutamente) il valore di umidità relativa (almeno il 60%) ed inoltre si confonde (volutamente) il fenomeno definito "trecce di Berenice" (vortici sui profili alari) con il fenomeno della condensa, che è tutt'altra cosa. Inoltre la persistenza delle scie, sebbene venga data per scontata, è invece praticamente impossibile, checché ne dica la N.A.S.A., in quanto, affinché essa possa sussistere, si devono riscontrare valori di umidità relativa superiori al 150%, quando, al contrario, dalle quote superiori agli 8.000 metri, l'umidità scende progressivamente e non è quasi mai superiore al 7/12 % e, più spesso, è, invece, prossima allo 0%. In definitiva le scie di condensazione sono una mistificazione. La percentuale della loro formazione è infatti inferiore al 3%. E' un fenomeno talmente raro che la parola "contrail", come già scritto in altre occasioni, fu coniata solo nel 1947.

E' facile concludere come lo scartafaccio di Wikipedia sia, a tutti gli effetti, per chi conosce anche solo superficialmente le basi della fisica, una penosa arrampicata sugli specchi, ma è ancor più scandaloso che tali affermazioni vengano spacciate per il risultato di "studi scientifici" (Quali? condotti da chi?), quando tali asserzioni sono solo il frutto di menzogne elargite a piene mani su una pagina di un'"enciclopedia" controllata, in alcune sue sezioni, da esponenti del C.I.C.A.P., come nel caso della pagina dedicata alle scie chimiche, opportunamente bloccata e modificabile solo dai soliti noti.

Siamo di fronte ad una contraffazione perpetrata da un manipolo di individui che, di volta in volta, adattano le leggi della fisica alle loro esigenze di disinformazione e sfruttano l'immeritata autorevolezza di Wikipedia per i loro biechi scopi.

Nella pagina in questione sono inserite tre fotografie: una che mostrerebbe dei bombardieri B-17 nel 1943, una che inquadra un Boeing 747 con le sue... "scie di condensa" ed una terza foto di scie chimiche, scattata il 26 gennaio 2001 da un certo non disinteressato Louis Nguyen della N.A.S.A. e definite, sul sito in oggetto, "scie di condensa".

A N.A.S.A. photograph of aircraft contrails, taken from I-95 in northern Virginia, January 26, 2001 by NASA scientist Louis Nguyen. Retrieved from [http://www-pm.larc.nasa.gov/sass/sfc.contrail.1.26.01.JPG]

"Louis Nguyen, Norfolk, VA - Louis Nguyen is a research computer engineer at N.A.S.A. Langley Research Center in Hampton, Virginia. He is a satellite expert and works with operational weather and research satellites and derives real-time cloud properties for weather applications and climate studies. He develops interactive scientific web-based applications. He is a pioneer in satellite calibration and conducts research in aircraft icing and contrails".

L'analisi della foto dei B-17 [ QUI ], una volta processata, rivela essere stata realizzata con il noto programma di grafica Photoshop (e non è l'unica!), come evidenziato da questo file log. In sintesi dal tool da noi impiegato, per evidenziare eventuali manomissioni dell'immagine, si ottengono i seguenti dati:

NOTE: Photoshop IRB detected
Based on the analysis of compression characteristics and EXIF metadata:
ASSESSMENT: Class 1 - Image is processed/edited
Appears to be new signature for Photoshop.

Nello scatto in cui si spaccia una "Scia di condensazione di un 747 della JAL" [ QUI ] , si nota un dettaglio che spesso ricorre nell'analisi fotografica di aerei chimici [ QUI un altro esempio ]. Se si osserva con attenzione, si noterà che le scie, solo apparentemente provenienti dagli scarichi dei motori dell'ala sinistra del Boeing 747, si incrociano sino a scambiarsi di posizione: la scia più vicino alla fusoliera si allontana verso l'esterno e viceversa si verifica con la scia più esterna, formando una X. Ciò dimostra come le scie provengano in realtà da appositi irroratori installati sulla direttrice dei turbofan, ma visibilmente disallineati. Se così non fosse e cioè se davvero quelle che vediamo fossero contrails, dovremmo ipotizzare che i due motori sono fuori asse, ma ciò, in tutta onestà, non è assolutamente possibile!

A questo punto, appare chiaro che la pagina di Wikipedia dedicata alle scie di condensazione è un disperato falso da capo a piedi, ma non fermiamoci qui. Andiamo oltre e sfatiamo un altro "cavallo di battaglia" della disinformazione. All'uopo, dobbiamo compiere un passo indietro e precisamente nel 2006. In quel periodo era dato per scontato, anche da chi nega il fenomeno delle scie chimiche, che per la formazione dellecontrails era comunque necessario volare al di sopra degli 8.000 metri (ora i ciarlatani affermano che le scie di condensa si possono formare anche a quota zero) ed incontrare un certo quantitativo di umidità relativa in atmosfera. Al limite, si discuteva sul fenomeno della persistenza, fenomeno che, teoricamente, può occorrere solo in caso di percentuali molto elevate di umidità relativa (+150%), con la cosiddetta sovrassaturazione, che era e dovrebbe ancora essere un parametro fondamentale. Invece no. Le attuali dissertazioni della cricca disinformativa citano la persistenza delle "contrails" in modo generico e senza precisare che essa si può verificare solo in fantascientifici casi di sovrassaturazione. Infatti, come già evidenziato innumerevoli volte, abbiamo chiarito che, ad elevate altitudini, l'umidità relativa precipita a valori prossimi allo zero.

Nei testi ad introduzione dell'articolo, abbiamo visto che la condensa non può verificarsi con valori di umidità bassi o inesistenti. Eppure su Wikipedia Italia leggiamo: "Ma gli studi mostrano come scie di condensazione possono formarsi anche ad umidità relative pari allo 0% a patto che la temperatura sia sufficientemente bassa".

A quali studi ci si riferisce e chi sarebbero gli autorevoli scienziati che propalano un'eresia del genere? Qualche nome al di sopra di ogni sospetto? Qualcuno ci spieghi come sia possibile la sublimazione del vapore acqueo se questo è assente!

"Condensazione in liquido o in solido - La condensazione di un vapore può generare o un liquido o un solido, a seconda della temperatura del vapore. Se essa è maggiore di 0°C, il vapore condensa in acqua (condensazione vera e propria) formando nebbia o rugiada; se, invece, la temperatura è minore di 0°C, il vapore ghiaccia subito formando brina senza passare dalla fase liquida, ma trasformandosi direttamente da gas in solido (sublimazione o brinazione)".

24 settembre 2016

Carte false in Procura.







Pare che i Giudici giochino in modo sleale: con lo scopo di infliggere condanne le più pesanti possibili, si inventano la recidiva nei confronti di Rosario Marcianò. Ciò appunto per applicare la pena massima legata alla reiterazione di un delitto. Il fatto è che che non è mai stata pronunciata alcuna sentenza di condanna! Nemmeno di primo grado e quindi non sussiste alcuna recidiva! E' allora? E' tutto chiaro: i verdetti sono già scritti. A questo punto vale la pena presenziare alle udienze? No. Questi emuli di Torquemada non meritano né attenzione né tempo.







La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI



CHEMTRAILS DATA
Range finder: come si sono svolti i fatti Fonte originale: http://straker-61.blogspot.com/2016/09/carte-false-in-procura.html

23 settembre 2016

In Italia proposta di legge ammazza web. La scusa è il cyberbullismo.

In Italia proposta di legge ammazza webSei anni di carcere per i cittadini, i blogger e le testate che pubblichino anche una sola informazione in grado di violare idati personali o di ledere l’onore e la reputazione di qualsiasi soggetto, con confisca del telefono, del computer e rimozionedel contenuto obbligatoria.
È questa la novità di agosto (in realtà del 27 luglio) della proposta di legge C 3139 (prima firmataria la senatrice Dem Elena Ferrara), che, con l’accordo di tutte le forze politiche, eccetto alcuni parlamentari di opposizione che ne hanno contestato l’applicazione, verrà votato dalla Camera a partire dal 12 settembre prossimo.
La norma che dovrebbe occuparsi di cyberbullismo, quindi teoricamente di tutela del minore, transitando alla Camera, con i relatori Dem Micaela Campana e Paolo Beni è divenuta, con i profondi ritocchi dei relatori e dellaCommissione riunite Giustizia e Affari sociali, una vera e propria normaammazza web, che riguarda anche e soprattutto ogni maggiorenne che si affaccia alla rete internet.
E sì, perché diversamente dalla disposizione originaria approvata anche dal Senato, che era incentrata principalmente sulla tutela del minore, il testo uscito il 27 luglio, è stato completamente stravolto, divenendo una norma repressiva sul web a tutti gli effetti.
Le Commissioni hanno approvato diversi emendamenti tra i quali questo testo: “2-bis. Ai fini della presente legge, con il termine ‘cyberbullismo’ si intende qualunque comportamento o atto, anche non reiterato, rientrante fra quelli indicati al comma 2 e perpetrato attraverso l’utilizzo della rete telefonica, della rete internet, della messaggistica istantanea, di social network o altre piattaforme telematiche.
Per cyberbullismo si intendono, inoltre, la realizzazione, la pubblicazione e la diffusione on line attraverso la rete internet, chat-room, blog o forum, di immagini, registrazioni audio o video o altri contenuti multimediali effettuate allo scopo di offendere l’onore, il decoro e la reputazione di una o più vittime, nonché il furto di identità e la sostituzione di persona operate mediante mezzi informatici e rete telematica al fine di acquisire e manipolare dati personali, nonché pubblicare informazioni lesive dell’onore, del decoro e della reputazione della vittima”.
Nel testo e nelle altre disposizioni scompaiono i riferimenti ai minori al fine di delimitare l’ambito di applicazione della norma. In base a questa questa, qualsiasi attività, anche isolata (e quindi effettuata anche una sola volta), compiuta dai cittadini anche maggiorenni sul web conferisce la possibilità a chiunque (altra innovazione portata dalla Camera) di ordinare lacancellazione di contenuti, salva la possibilità che questa attività venga ordinata dal garante privacy.
E chi non si adegua? Rimozione e oscuramento dei contenuti e sanzione sino a 6 anni di carcere. In pratica le attività di critica sui social network, attraverso blog o testate telematiche, farà scattare la possibilità di richiedere la rimozione del contenuto, dell’articolo, del messaggio, di qualsiasi cosa insomma sia presente sul web, con la possibilità di far bloccare il contenuto anche rivolgendosi al garante privacy.
Un blog scomodo, una commento troppo colorito sul forum, una conversazione un po’ ardita tra maggiorenni su Whatsapp, qualsiasi pubblicazione di dati a opera di maggiorenni, qualsiasi notizia data su un blog o su una testata, e che riguardano maggiorenni, ricadranno in quella definizione e saranno oggetto di possibile rimozione.
Da Facebook a Whatsapp ai blog tutto viene inserito nella furia iconoclasta del legislatore pronto a punire le attività peccaminose dei maggiorenni sul web. Con buona pace del cyberbullismo sui minori che è divenuto un elemento del tutto residuale della norma. Un bavaglio in piena regola.
Per essere sicuri che chiunque potesse essere assoggettato a sanzione i relatori personalmente hanno pensato bene di far approvare una nuova norma (l’articolo 6 bis della proposta) che prevede per tutti i cittadini la possibilità di essere sanzionati con un reato che prevede il carcere fino a 6 anni, e – si badi bene – la confisca di tutto quanto sarebbe servito per commettere il reato.
A opporsi a questa deriva sono stati solo un drappello di parlamentari del Movimento 5 Stelle, Baroni, Lorefice e Agostinelli, che si sono battuti duramente per il ritorno allo spirito originario della norma, ovvero alla tutela attraverso azioni di sostegno e di reazione rapida a beneficio dei minori. Senza però ottenere risultati a quanto pare, dal momento che a partire dal 12 settembre la Camera potrebbe varare definitivamente il testo uscito dalle Commissioni. C’è tempo fino all’8 settembre per emendamenti. Con la speranza che settembre non porti con sé, insieme al fresco, anche la prima norma liberticida per il web del 2016.
Autore: Fulvio Sarzana / Fonte: ilfattoquotidiano.it tratto da  ecplanet.com

20 settembre 2016

Formazioni nuvolose artificiali all’origine di siccità ed inondazioni.


Formazioni nuvolose artificiali all’origine di siccità ed inondazioni.




In un recente articolo l’autore di Chemtrailsplanet offre una riprova di quanto intuimmo anni fa a proposito della plausibile relazione tra effetto piezoelettrico e nuvole dalla configurazione ondulata o “zigrinata”.

Infatti nel 2008 scrivevamo: “La caratteristica più interessante del quarzo è la piezoelettricità, ossia la comparsa di una carica elettrica di polarizzazione su coppie di superfici opposte di cristalli, quando essi sono sottoposti a pressione o a trazione. La polarizzazione dura quanto la sollecitazione meccanica cui il cristallo è soggetto e la carica di polarizzazione creata è proporzionale alla forza agente. La possibilità di trasformare le deformazioni meccaniche in segnali elettrici e viceversa rende i cristalli piezoelettrici adatti all'impiego come trasduttori, dispositivi con cui l'energia acustica può essere trasformata in elettrica, quella elettrica in luminosa etc.

Non si dimentichi che la formazione di due poli, uno positivo e uno negativo, avviene non solo quando si estende o si comprime il composto piezoelettrico (diossido di silicio, titanato di bario), ma anche quando lo si riscalda o lo si raffredda. L'aerosol appena irrorato è molto caldo: è quindi congetturabile che il composto sia già caricato elettricamente. Una volta nell'aria, i cristalli, raffreddandosi rimangono caricati elettricamente per un po' di tempo. La corrente piezoelettrica produce un campo magnetico che tende ad ordinare le nubi, secondo le sue linee di forza. Infatti tali formazioni, presumibilmente magnetizzate, pur assomigliando ai cirri, differiscono non solo per l’altitudine in cui si trovano (al massimo 2000 metri), ma pure per la forma non tanto simile a sfilacci o a riccioli, ma quasi alla limatura di ferro attorno ad un magnete.



Nell’ormai lontano 2006 già avevamo focalizzato il tema, osservando: “Tra i composti delle scie chimiche si annovera pure il titanato di bario(BaTiO3). I cristalli del titanato di bario hanno proprietà piezoelettriche. Tali proprietà lo rendono funzionale a migliorare la ricetrasmissione di segnali propagati per mezzo delle onde elettromagnetiche. Di ciò sono evidenti le implicazioni militari. Le onde, per viaggiare su lunghe distanze, hanno bisogno di uno strato atmosferico che sia un perfetto conduttore, al fine di ottimizzarne la propagazione. Per tale motivo è rilasciata nell'atmosfera, tramite i velivoli, una miscela di sali di bario in modo da trasformare l'aria in un conduttore. Le caratteristiche chimiche ed elettriche di tale composto provocano la ionizzazione dell'aria, in modo da creare un certo tasso di umidità che porta alla formazione di nubi: viene così costruita un'”autostrada” in cui incanalare le onde, per inviare messaggi e per controllare le comunicazioni del nemico.

La miscela dei sali del bario crea una certa elettrostaticità nell'atmosfera che può essere modulata di intensità e di destinazione. In via generale, il controllo del clima può essere diviso in due categorie principali: soppressione ed intensificazione dei fenomeni atmosferici. Nei casi estremi, si possono generare delle situazioni climatiche mai conosciute, attenuare o controllare delle tempeste violente. Il controllo del clima può far diminuire le precipitazioni, dissolvere le nuvole, creare nebbie, sollevare venti e determinare variazioni repentine della temperatura. Questa tecnologia permette oggi di regolare il regime delle piogge, provocando siccità e desertificazione così come inondazioni ed uragani”.

Insomma, un’altra conferma, l’ennesima.



Questo articolo si concentra sulla questione delle nuvole artificiali che esprimono una caratteristica piezoelettrica sulla base di energia a radiofrequenza applicata da trasmettitori a terra. La variazione della distanza tra le ondulazioni della nube artificiale è il risultato della frequenza dell'energia irradiata.

Si noti nell’immagine di seguito come le onde rimangono immobili su un'area geografica, mentre gli aerosol scorrono da sinistra a destra. Questo indica che i trasmettitori sono in una posizione fissa; la loro energia polarizza le particelle di aerosol che agiscono come nuclei di condensazione. L'umidità all'interno di questo strato può essere intrappolata per causare siccità o, al cotrario, inondazioni, se la polarizzazione viene invertita.



Questa tecnologia permette agli eco-terroristi di generare una bomba d'acqua, trattenendo a lungo la pioggia, fino a quando non viene rilasciata su una città o regione-bersaglio dove si verifica una catastrofica inondazione.

L'effetto piezoelettrico è la capacità di alcuni composti, come il titanato di bario, di generare una carica elettrica in risposta all’applicazione di una notevole pressione meccanica, viceversa è la generazione di pressione mediante l'applicazione di una carica elettrica esterna.

Un trasmettitore a terra è in grado di focalizzare impulsi di energia elettrica tra le nuvole artificiali (nuvole di bario o smart clouds) sprigionando calore attraverso l'espansione ed il collasso del titanato di bario. […]

Durante la seconda guerra mondiale, i ricercatori scoprirono una nuova classe di materiali artificiali, chiamati ferroelettrici: essi possiedono caratteristiche piezoelettriche molte volte superiori rispetto ai materiali piezoelettrici naturali come il quarzo. Uno di questi è il titanato di bario.

Il bario, insieme con l'alluminio, come è arcinoto, è tra gli ingredienti principali delle scie chimiche alias chemtrails.

Fonte: chemtrailsplanet

Traduzione e adattamento a cura di Tanker enemy

Roche coinvolta nelle azioni di contrasto ai fratelli Marcianò?


Roche coinvolta nelle azioni di contrasto ai fratelli Marcianò?


Stefano Luciani alias eSSSe è co-gestore del blog Strakerenemy, insieme con Federico De Massis alias Task Force Butler. Strakerenemy è un blog, lo ricordiamo, intestatoa Paolo Attivissimo, antenna per il C.I.C.A.P. in quel di Lugano (Svizzera). Chiaramente il blog "Strakerenemy" ha come unico scopo operare stalking, discredito e diffamazione ai danni dei fratelli Marcianò.

Ma per chi lavora Stefano Luciani? Vediamo....


Per la Roche Pharma con sede in Svizzera, come si evince dal profilo Linkedin. Che cosa ci azzecca la Roche biotecnlogie con le scie chimiche? Evidentemente ci azzecca eccome, soprattutto in considerazione del fatto che queste poche righe sono state fatte prontamente rimuovere da Facebook per ben due volte! La dirigenza Roche, infatti, informata delle strane abitudini di un suo dipendente, invece di dar riscontro alla nostra missiva, ha pensato bene di coprire le malefatte del Nostro ed ha richiesto la rimozione dei contenuti imbarazzanti dalprofilo Facebook di Rosario Marcianò.

Ricordiamo... eSSSe di Strakerenemy è Stefano Luciani IT Project Manager at Roche - Business Analyst & IT Project Manager - Digital Solutions at Roche, Svizzera-Industria farmaceutica -essse.blog@gmail.com - steluci@gmail.com 
Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.
Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo.Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.
Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.
Chi è Wasp? CLICCA QUI
Fonte originale dell'articolo: http://straker-61.blogspot.it/2015/10/roche-coinvolta-nelle-azioni-di.html#.V-EBV_mLTIU

19 settembre 2016

HAARP può alterare il clima, provocare terremoti e modificare il tempo!

HAARP può alterare il clima, provocare terremoti e modificare il tempo
Dr. Fran De AquinoUn brillante fisico ha pubblicato uno scritto rivoluzionario, citando 30 altri lavori scientifici che rivelano che HAARP ha incredibili poteri, ben oltre quelli sospettati dalla più parte di chi indaga sulla tecnologia energetica ad alta frequenza.
Il Dr. Fran De Aquino (Brasiliano ndt) afferma che esiste un network HAARP completamente attivo, che è operativo globalmente e che non solo può influenzare il clima e gli eventi geofisici, ma anche lo spazio e la gravità… e persino il tempo stesso!
Ora il network è quasi completo con l’attivazione delle ultime facilities HAARP ai confini del mondo: al desolato alieno Antartico.
Chi gestisce HAARP diventerà anche colui che gestisce il tempo?
De Aquino non ha sviluppato il raggio della morte o ottenuto il codice segreto per i lanci dei missili nucleari del mondo. Ha fatto potenzialmente qualcosa di molto peggio: ha fatto fuoriuscire i raggi tecnologici e scientifici che appartengono al grande segreto del mondo: lo scopo finale di HAARP.
Expanding HAARP network almost completed
HAARP (High Frequency Active Auroral Research Program) ha ora installazioni che sono in tutto il mondo e che vanno da polo-a-polo. Le strutture all’antartico stanno per essere ultimate
Strane onde gravitazionali
De Aquino, il cui scritto è High-power ELF radiation generated by modulated HF heating of the ionosphere can cause earthquakes, cyclones and localized heating (la radiazione ELF ad alto potere generata dal riscaldamento modulato ad alta frequenza -HF- della ionosfera, può causare terremoti, cicloni e riscaldamento localizzato), solleva il velo che nasconde i maghi di HAARP.
HAARP può manipolare la gravità
La più parte dei ricercatori di HAARP sospettano da qualche tempo che tale tecnologia possa scatenareterremoti e aizzare uragani. Lo scritto di de Aquino tende a confermare questi sospetti ma va anche oltre.
Utilizzando le alte frequenze, dice, HAARP può modificare e persino controllare la gravità, bloccando localmente onde gravitazionali.
De Aquino rivendica che possano essere spostati grandi oggetti, persino trasportati creando “scudi gravitazionali”. Ma, sottolinea lo scienziato, HAARP può fare persino di più.
La tecnologia ELF può generare “Mantelli di scudo gravitazionale, costituiti da strati di semiconduttori di forza altamente dielettrica, messi tra due fogli metallici e strati isolanti. Il mantello a scudo gravitazionale può essere fatto in modo tale da essere spesso 1 solo millimetro”.
Il Pendolo sperimentale di Stavros ha proprietà HAARP
Le affermazioni di De Aquino sono in verità sostenute anche dagli esperimenti di un altro fisico: Dimitriou Stavros f dal TEI di Atene, Dipartimento di Ingegneria Elettrica di Atene. Stavros ha dimostrato con successo un’interazione elettromagnetica con il campo gravitazionale (electromagnetic interaction with the gravity field).
Un incredibile vortice di energia HAARP deforma una nuvola
N.B.: UN LETTORE FA NOTARE NEI COMMENTI CHE SI TRATTA DI FOTO RITOCCO, PER QUESTA IMMAGINE! IL BLOG RIPORTA LA TRADUZIONE MA NON SEMPRE PUÒ FARE VERIFICHE DI IMMAGINI…E LA FONTE STESSA POTREBBE FARE ALTRETTANTO
Tuttavia la cosa più sorprendente è che De Aquino afferma che il potere ultimo di HAARP è la sua capacità di deformare il tempo.
La dilatazione del tempo, un effetto relativistico descritto nella Teoria Speciale sulla Relatività di Einstein, è creato dalla massa che si avvicina alla velocità della luce ed influisce sulla gravità deformando lo spazio-tempo.
HAARP PUÒ CONTROLLARE LO SPAZIO E IL TEMPO
Lo scritto di De Aquino mostra che quando soggetti a un campo elettromagnetico uniforme ELF (extreme low frequencies= onde estremamente basse), la massa puo’ essere fatta passare ad un tempo diverso rispetto agli osservatori esterni.
Tecnologia avanzata di teletrasporto HAARP
L’analogia che traccia è quella di un vascello che va per l’oceano. La nave… “è fatta di acciaio. Quando soggetta ad un un campo elettromagnetico uniforme ELF con intensità e frequenza, la nave eseguirà una transizione in un tempo ad un altro.
È importante notare che il campo elettromagnetico, oltre ad essere uniforme, deve restare con la nave durante la transizione al nuovo tempo.
Se non è uniforme, ogni parte della nave eseguirà transizioni a tempi diversi nel futuro. Perché il campo elettromagnetico possa restare con la nave, è necessario che tutte le parti, coinvolte nella generazione del campo, stiano dentro la nave. Se le persone sono dentro la nave, eseguiranno transizioni a tempi diversi nel futuro, perché le loro conduttività e densità sono diverse”.
The USS Eldridge at sea [Photo courtesy of U.S. Navy]
Degno di nota è che questo è lo scenario piuttosto esatto descritto dal presunto testimone Carl Allende del Philadelphia Experiment, ora considerata una storia inventata ad hoc : l’esperimento della marina americana degli anni ’40 che si dice prendesse il nome in codice di Project Rainbow (progetto arcobaleno) e che mai ebbe luogo veramente.
Coloro che credono alla storia, tuttavia, affermano che il famoso inventore e genio elettrico, Nikola Tesla assistette all’esperimento che coinvolse una nave scorta dal nome USS Eldridge. Lo scopo era creare invisibilità,ma finì in modo tragico, quando la nave fu spazialmente trasferita mentre parti di essa furono intrappolate in anomalie temporali.
Si sospetta fortemente che molto della tecnologia HAARP sia il lavoro di Tesla – aggiornato e migliorato- e costruito sulla ultima conoscenza scientifica del 21° secolo.
Dunque, per cosa sarà usato HAARP?
Per il clima o le guerre?
Per scatenare eventi geofisici?
Per manipolare la gravità?
Per distorcere lo spazio-tempo?
Alcuni credono che la tecnologia già stia facendo impazzire le persone (driving people mad).
L’uomo più pericoloso al mondo, il Dr. Fran De Aquino, afferma che sia tutto quanto detto sopra.

L'AGGHIACCIANTE STUDIO DELLA DR.SSA THERESA DEISHER - AUTISMO: IL SUO IMPROVVISO INCREMENTO CORRISPONDE ALL'INTRODUZIONE DI VACCINI CHE UTILIZZANO CELLULE UMANE FETALI ABORTIVE!!!

Si continua a discutere sull’incremento dei casi di autismo e sulla sua correlazione con frammenti di DNA umano. Gli scienziati del  Sou...